Registrati | Accedi Area utente
Allergie primaverili

allergie

La primavera si sa è la stagione delle “allergie” che oramai colpiscono  sempre piu’ persone.

La colpa è dell‘istamina una proteina che viene prodotta nel momento in cui il corpo si trova in contatto con un allergene provocando reazione ovvero naso che cola, starnuti, occhi arrossati, eritemi, prurito alla pelle con eruzioni cutanee e arrossamenti, diarrea associata a dolore di stomaco, nausea e vomito,  tosse, mancanza di fiato, respiro sibilante e asma.

L’allergia è quindi causata da una risposta eccessiva del sistema immunitario a delle sostanze particolari note come allergeni.

L’allergene è una sostanza dotata di potere antigene, cioè tale da provocare la produzione di anticorpi quando entra nell’organismo.

Gli allergeni possono provocare una reazione allergica penetrando nell’organismo secondo diverse modalità:

  • più comunemente per via aerea (come ad esempio le polveri ed i pollini),
  • per via alimentare,
  • per via topica,
  • per via iniettiva.

Gli allergeni più comuni in natura includono:

  • proteine globulari di polline (elemento maschile necessario per la riproduzione delle piante),
  • veleni di insetti,
  • acari della polvere,
  • micofiti (muffe e lieviti),
  • determinati alimenti,
  • alcuni farmaci.

La diagnosi avviene tramite test cutaneo che prevede l’iniezione di un piccolo campione di allergene, se il paziente è allergico alla sostanza sulla zona si formerà una piccola protuberanza.

Esistono anche altri test, a seconda del tipo di allergia da diagnosticare, come il RAST test che cerca direttamente gli anticorpi IgE nel sangue e il Patch test, usato per lo più per la diagnosi delle dermatiti allergiche da contatto.

Per alleviare i sintomi non proprio piacevoli dell’allergia di solito vengono impiegati farmaci antiallergici, antistaminici, essi bloccano la liberazione di sostanze responsabili dell’infiammazione allergica, sono in grado di controllare i sintomi ma non di evitare cadute stagionali.

Infine esistono vaccini antiallergici somministrati sotto controllo medico si iniettano sotto cute ma devono essere usati con cautela.

Ambra Leanza

Share Button