Bullismo a Parma: ferito quindicenne

carabinieri-112

È stato massacrato di botte per aver salutato la ragazza di un coetaneo. È accaduto a Parma ad agire sono stati in cinque. Il quindicenne è stato ricoverato con una frattura al cranio, lesioni a zigomo e mandibola e contusioni su tutto il corpo.

Il colpevole è stato segnalato al tribunale dei minori di Bologna e alle forze dell’ordine. Il giovane, che si era recato all’appuntamento, è stato colto di sorpresa dai cinque bulli.

La vittima aveva ricevuto un sms da un compagno di scuola, che conosceva a malapena e sull’sms c’era scritto: “Perché hai salutato la mia ragazza? Vediamoci alle 16 per chiarirci. Vieni da solo, io sarò solo”.

All’appuntamento, invece, si sono presentati in cinque: lo hanno circondato e colpito a calci e pugni, battendogli la testa contro l’asfalto.

Nessuno è intervenuto in sua difesa: ad eccezione di un automobilista, che è sceso dall’auto e ha urlato contro il branco, che è scappato.

I bulli sono stati identificati e rintracciati dai carabinieri, grazie alla testimonianza della vittima e di altri testimoni dell’aggressione.