Cadaques…. Terra di artisti

cadaques

Quando penso all’estate, al sole, al caldo e al divertimento uno dei primi paesi che mi vengono in mente è sicuramente la Spagna.

Le persone sono allegre e socievoli, il cibo è ottimo, le spiagge sono accessibili e curate e non mancano divertimento e attrazioni sia per famiglie che per giovani.

Ho conosciuto la Spagna casualmente.

Con il mio compagno, qualche anno fa, siamo partiti per una settimana di ferie in macchina senza una meta prestabilita.

Abbiamo oltrepassato la Francia e siamo entrati in Spagna.

Ci siamo fermati a Cadaques perché era notte fonda ed eravamo molto stanchi.

Sorrido ancora quando penso alle nostre faccie stupite la mattina successiva appena ci siamo affacciati alla finestra dell’ albergo ed un panorama fantastico ci ha accolti.

A pochi chilometri dal confine con la Francia, nella parte più continentale della Spagna e della Costa Brava, nella provincia di Girona, si trova Cadaques.

Il paese è piccolo ma molto pittoresco e caratteristico.

Il colore bianco è predominante e si contrappone con l’azzurro del mare tranquillo.

Le facciate delle case, dei negozi, degli hotel sono tutte rigorosamente bianche.

Il centro storico è formato da decine di strette vie pavimentate che si intrecciano e confondano fra loro, ai lati ristoranti e negozi che vendono gli oggetti più svariati, dalle candele all’abbigliamento, dalle calamite ai libri ricordo della zona.

I ristoranti sono tutti curati e particolari nell’arredamento e offrono una grande varietà nel menù sia a base di carne che di pesce. Mi viene ancora l’ acquolina in bocca se ripenso alla grigliata di pesce e alla dolce crema catalana.

Accanto al centro storico c’è la baia.

La costa è rocciosa ma si trovano spiagge e cale isolate con sabbia bianca davvero molto belle.

Sullo stretto marciapiede che si affaccia al mare tanti artisti impegnati a creare, pittori che, con tela, cavalletto e colori, ritraggono l’infinito del mare, scrittori intenti a fantasticare, compositori che creano nuove melodie.

Cadaques è sempre stata metà di artisti, alcuni anche molto famosi come Picasso, ma quello più noto è Salvador Dalì che, con la sua musa ispiratrice Gala, ha costruito la sua particolare abitazione proprio lì.

E’ possibile visitarla, accompagnati da una guida, per curiosare fra i suoi quadri e le sue opere d’arte, vedere dove ha dormito, dove ha creato e lo stravagante giardino dove amava rilassarsi.

Questo incantevole spicchio di mondo da maggio a fine agosto è molto affollato, consiglio quindi, se possibile, di andarci da settembre in poi per godersi realmente la pace, la tranquillità e l’armonia di Cadaques.

CONDIVIDI