CALCIOMERCATO: LE ULTIMISSIME SULLE BIG

calciomercato-online-2013-L-evlC0W

Come vi avevamo anticipato nel nostro precedente articolo (http://www.generazioneweb.net/juventus-milan-e-inter-ecco-i-botti-del-calcio-mercato), il calcio-mercato, al contrario degli altri anni, è entrato subito nel vivo.

La strategia sembra essere programmata, forse in meglio: le cosiddette “big del calcio” non sono più in attesa di qualche colpo low cost nelle ultime ore utili, ma puntano a programmare per cogliere i frutti. Una programmazione forse dovuta al fatto che il calcio italiano, negli ultimi 5 anni, ha perso posizioni importanti nel ranking UEFA, che stabilisce l’importanza del campionato a livello internazionale. Basti pensare che nelle ultime due stagioni, il calcio italiano è precipitato dal terzo posto, che valeva il podio, al quinto posto, superato da Germania e Portogallo.

Un declino che è costato non solo una squadra in meno nella Champions League, ma anche un calo di appeal del calcio nostrano.

Ma, come dicevamo, adesso si punta a risalire la china e Juventus, Milan e Inter sono senza dubbio le apripista di questi nuovi investimenti. Approfondiamo le loro trattative nello specifico.

INTER: già acquistati, tra gli altri, sia Vidic che M’Vila, due calciatori con esperienza da vendere e ora punta Behrami, calciatore del Napoli, squadra che da giorni ha aperto un duello molto impegnativo con i nerazzurri per l’acquisto di un gioiellino del calcio colombiano: Éder Fabián Balanta, difensore colombiano del River Plate. La distanza tra la richiesta del club argentino (7,5 milioni) e l’offerta dei nerazzurri (4 milioni) è evidente e potrebbe essere incolmabile, specie se l’Inter virerà su altri obiettivi di difesa, come Gaston Silva, 20enne difensore uruguaiano del Defensor Sporting, per il quale negli ultimi giorni c’è stato il forte interessamento del Torino. Più difficile la trattativa per Rolando. L’affare più importante resta quello di Medel, l’attaccante cileno del Cardiff City, per il quale “ballano” 2 milioni di euro tra domande e offerta; infatti l’Inter vorrebbe chiudere la trattativa a 7 milioni e la squadra inglese ne chiede 9. Oggi Ausilio, ds interista, incontrerà i dirigenti inglesi.

 

JUVENTUS: definito l’acquisto di Morata, Marotta è ai dettagli per Pereyra dell’Udinese, che arriverà in prestito con diritto di riscatto, fissato a 12 milioni. Sistemati quasi del tutto centrocampo e attacco (anche se potrebbe arrivare un altro bomber), la Juventus sta concentrando le attenzioni sulla zona difensiva. Il primo nome della lista delle richieste di Allegri è senza dubbio Nastasic, ma la quotazione del difensore del Manchester City è assolutamente alta (21 milioni), per questo motivo i bianconeri potrebbero focalizzare la loro attenzione sul difensore della Fiorentina, Stefan Savic, che è valutato 10 milioni, ma per il quale si sta valutando uno scambio con Isla, che interessa al club viola. Salgono le quotazioni in queste ore di Astori, che piace molto al neo-allenatore Allegri e che costerebbe molto meno (8 milioni).

 

MILAN: quasi in dirittura d’arrivo la cessione di Balotelli, che tornerà in Premier League, all’Arsenal, per una cifra vicina ai 22 milioni di euro. Il Milan era partito da una quotazione di 30 milioni, ma dopo il deludente mondiale di Super Mario, la quotazione è scesa in modo palpabile. I rossoneri puntano a concludere l’affare per un esterno: nelle ultime ore sono salite le quotazioni di Lavezzi, che è in rottura con il Psg e che gradirebbe un ritorno in Italia. Con la cessione di Balotelli, si aprirebbe l’opportunità di sostenere il costoso ingaggio dell’argentino. Più defilate le trattative per Cerci, il cui costo è di 18 milioni e Nani. Per quanto riguarda la difesa, Galliani ha chiuso la porta a Criscito, che sarebbe interessato ad un trasferimento al Milan, sostenendo che al momento i rossoneri contano troppi difensori. Semplici strategie di mercato? Vedremo nei prossimi giorni, importantissimi per definire alcune trattative.

 

Antonio Murrone

CONDIVIDI