Ciao Leonard, il tenente Spock di Star Trek ci lascia

 

Leonard Nimoy, ha lasciato oggi questa Terra. Il grande e prolifico attore americano è stato un’icona del secolo scorso per la sua intensa interpretazione dell’alieno Spock, il famoso vulcaniano amico e primo ufficiale del Capitano Kirk in Star Trek.

Sono fan della serie praticamente da una vita e il suo personaggio, mi colpì subito, sin dalla prima volta che lo vidi da bambino. Mi ricordo come una sera, dopo aver visto uno dei film di Star Trek, presi un atlante geografico per andare a vedere dove fosse Vulcano, il pianeta natale del signor Spock, rimanendo deluso per non averlo trovato.

Loading...

Da allora ho praticamente guardato tutto quello che potevo su Star Trek, diventandone un vero appassionato anche se, come giustamente è comprensibile, non avevo inteso a pieno il valore simbolico ed educativo del personaggio.

Il suo personaggio rappresenta l’occhio critico e alieno all’interno di un equipaggio multietnico. Razionale, apparentemente privo di emozioni, aiuta il Capitano a decidere e crea dei simpatici siparietti comici col Dottor McCoy. Nel corso del tempo si evolve, mostrandosi campione di un tipo di umanità che vorremmo vedere più spesso. Corretto, generoso, leale, disposto a sacrificare sé stesso pur di salvare la gente che in fondo ama, anche se per lui resterà difficile ammettere. Star Trek, grazie all’opera di gente come Nimoy non è stato solo un telefilm con cui passare splendide serate ma anche un esempio su come in realtà l’essere umano possa vivere sfruttando al massimo le proprie potenzialità.

Non conoscevo Leonard di persona, anche se mi sarebbe tanto piaciuto anche solo per capire quanto ci fosse di lui in Spock e viceversa. Un rapporto strano anche per lui, visto che le sue due biografie si intitolano rispettivamente “Io sono Spock” e “Io non sono Spock”

L’ultimo suo post su Twitter recitava così: << La vita è come un giardino. I momenti perfetti si possono avere ma non mantenere, se non nella memoria>>.

In questo momento milioni di persone nel mondo hanno lasciato un piccolo tributo in memoria di Leonard.

A me piace ricordarlo così, mentre recita a bordo del set dell’Enterprise, intrattenendo e mostrandoci un alieno dal cuore d’oro, esempio assoluto di tutte quelle qualità che rendono grandi gli Esseri Umani e che spesso non abbiamo il coraggio di mettere fuori.

Ciao Leonard.

CONDIVIDI
Loading...