Coppa Italia, Ciro Esposito è morto

ciroesposito

Ciro Esposito non ce l’ha fatta.Il tifoso napoletano ferito da colpi di pistola, prima della finale di Coppa Italia Napoli-Fiorentina, è morto. Lo annuncia l’agenzia di stampa LaPresse.

La famiglia ha subito provato a smentire le dichiarazioni affermando che “Ciro è ancora vivo, il suo cuore batte ancora. Siamo molto infastiditi dalle notizie false che girano. E’ in coma irreversibile, pregate per lui”; ma la morte cerebrale è stata  decretata.

Loading...

Il ragazzo era stato trasportato in mattinata al Policlinico Gemelli dopo che le sue condizioni si erano radicalmente aggravate a causa di problemi all’intestino e di un’ infezione al polmone. Verso l’ ora di pranzo era arrivato il cappellano Padre Mariano che gli aveva dato l’estrema unzione. A nulla sono serviti i farmaci somministrati per provare a recupare la situazione visibilmente precipitata.

Intanto i tifosi Partenopei e gli amici si stanno radunando sotto casa di Ciro, a Scampia, per stare vicino ai parenti straziati dal dolore. I genitori hanno fatto sapere di voler riportare a Napoli il corpo del giovane, a seguito del decesso.

-Intensificata la vigilanza a Roma. Nella Capitale si temono possibili raid di tifoserie che, appresa la notizia, vorrebbero fare spedizioni punitive nei confronti degli ultrà romanisti vicini al presunto sparatore Daniele De Santis.

 

CONDIVIDI