Registrati | Accedi Area utente

Curcuma: proprietà benefici e controindicazioni

scopriamo le sue numerose virtu'

scritto il 06 Mar 2017 da in Cucina&Salutearticolo letto 95volte

 

 

curcuma

La curcuma è una pianta erbacea originaria dell’India dal caratteristico colore giallo – ocra. Vanta numerose proprietà e benefici conosciuta sin dall’antichità.

La curcuma detta anche zafferano delle Indie è caratterizzata da lunghe foglie di forma ovale che accolgono dei particolari fiori raccolti in spighe, da questi si estraggono i rizomi che prima di essere utilizzati vengono fatti bollire ed essiccare e poi schiacciati con dei particolari attrezzi.

Una delle proprietà più sorprendenti della curcuma è l’effetto antitumorale. Questa preziosa pianta, infatti,contrasta l’insorgere della leucemia e di ben otto tipi di tumore che colpiscono colon, prostata, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni e mammelle. La validità di questa teoria che viene tramandata da secoli dalla tradizione popolare è confermata da nuove teorie mediche e da un dato reale: in India e più in generale in Asia (il continente dove si consuma più curcuma in assoluto), l’incidenza dei tumori è molto più bassa rispetto al resto del mondo.

La curcuma è un potente  antiossidante è in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare, non solo  ha notevoli proprietà cicatrizzanti,  su ferite, scottature, punture d’insetto e dermatiti dona sollievo immediato e velocizza il processo di guarigione.

Per quanto riguarda le più importanti proprietà farmacologiche, vanno sicuramente menzionate quelle coleretiche-colagoghe, che favoriscono la produzione della bile e il suo naturale deflusso nell’intestino. Il consumo di curcuma migliora il funzionamento di stomaco e intestino e per di più aiuta a combattere il colesterolo, poiché facilita lo smaltimento dei grassi in eccesso. Questa erba è inoltre un vero toccasana per tutte quelle persone che hanno problemi di digestione (dispepsia), ma anche di meteorismo e flatulenza.

La curcuma è uno dei rimedi naturali più potenti in circolazione contro i dolori articolari e l’influenza.

Consumare la curcuma regolarmente fa bene, ma attenzione a non esagerare con le dosi, assumere troppa curcuma potrebbe essere deleterio per l’organismo!
Le persone che soffrono di calcoli biliari devono astenersi dal consumo di curcuma e curry perché queste spezie potrebbero peggiorare il decorso della malattia.

Ambra Leanza

Share Button

OkNotizie
ambra

ambra

Gli articoli di (14)

facebook facebook
Articoli recenti