Dell’Utri atterrato all’aeroporto di Fiumicino: estradizione compiuta

0
2

645038 foto di repertorio di marcello dell'utri

Marcello Dell’Utri, ex Senatore di Forza Italia, è da poche ore atterrato all’aeroporto di Fiumicino con un volo Alitalia Proveniente dal Libano.

Il trasferimento è avvenuto con la scorta di agenti di polizia ed è stato accolto dagli agenti della DIA, come un vero e proprio mafioso, la figlia  seduta in aereo poco distante.

I fatti

Il senatore Marcello Dell’Utri, al fianco di Silvio Berlusconi fin dalla nascita di Forza Italia, in questi anni è stato al centro di una lunga vicenda giudiziaria terminata con una condanna definitiva a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Sulla tipologia di reato in Italia ancora vi sono dubbi e perplessità. Resta il fatto che la condanna definitiva della Corte di Cassazione è intervenuta il 9 maggio del 2014 quando Dell’Utri era in Libano per sottoporsi, in base a quanto dichiarato, a cure mediche. Proprio a Beirut nel mese di aprile, prima della condanna definitiva e in sussistenza del pericolo di fuga, era stata notificata l’ordinanza di estradizione firmata poi nel successivo mese di maggio dal Presidente del Libano. Fino ad ora Marcello Dell’Utri, che ha sempre dichiarato che le sue intenzioni non erano fuggire dalla giustizia italiana, è stato sottoposto ad arresto presso l’ospedale Al Haya.

Ora ad attendere Marcello Dell’Utri c’è il carcere di Parma dove sarà trasportato in ambulanza e potrà trovare anche cure mediche specifiche. Intanto fin dall’inizio Marcello Dell’Utri ha chiesto che a lui fosse riservato lo stesso trattamento offerto a Silvio Berlusconi, ovvero l’affidamento ai servizi sociali che il primo sta scontando in una casa di cura per anziani. Ricordiamo che l’ex senatore ha 73 anni e il trasferimento in ambulanza fa presupporre che le condizioni di salute accertate, non siano buone. L’arrivo è stato tenuto nel più stretto riserbo.

- Pubblicità -