Enada e le sue novità: i multigioco THE BIG ONE E LEGEND STATION

Le prime novità ludiche che si possono incontrare in Enada Roma sono senza dubbio quelle prodotte da Acme che è già detentrice di un portafoglio di prodotti di gioco con una gamma variegata di contenuti: gamma esclusiva e diversificata che pone questa azienda assolutamente in testa al mercato. Ma, evidentemente, Acme non “paga” del successo sin qui raggiunto e confermato nel tempo, oggi, presenta i due nuovi multigioco The Big One e Legend Station, attesissimi dai suoi estimatori, prodotti accattivanti e che hanno la strada spianata per un grande successo sul mercato dei giochi.

Acme, per chi ancora non la conoscesse, è una società di produzione del Gruppo Sisal e presenta sempre soluzioni innovative che vanno ad “accontentare” i desideri percepiti dal mercato ed i segnali che questo trasmette, traducendoli in soluzioni esclusive ed innovative per fare in modo che i propri clienti siano “costretti” a non lasciarli più! É una azienda che ha sempre manifestato una grande professionalità ed un profondo impegno nel lavoro di creazione e di produzione, rispettosa delle normative e delle leggi di mercato.

Loading...

Proprio questa strategia di “ascolto” delle esigenze dei propri “seguaci” probabilmente è una delle armi che ha portato Acme nel 2017 a conseguire risultati di vendita, anche nel settore dei siti di casino online, mai raggiunti sino ad ora, ovviamente accompagnata dai contenuti dei prodotti che vengono proposti ed all’innovazione ed all’unicità dei “propri manufatti”. É una bellissima realtà del settore alla quale dovrebbero ispirarsi anche altre nuove aziende che si affacciano (ma ci avranno pensato bene?) nel mondo del gioco pubblico.

Il continuo impegno di questa azienda ha consentito di proporre nel 2017 titoli che hanno riscosso grande successo nelle vendite e tra i quali si può parlare di Gold Rush Joe, Warlock, Lupin The 2rd ed Eden: in aggiunta a questi ora fanno ingresso due attesissimi multigioco dalle performance ineguagliabili: The Big One e Legend Station. Questi ultimi hanno contenuti e prestazioni di altissimo livello, sono già stati omologati e pronti per la vendita e sono destinati a sorprendere ed affascinare, proprio per le loro caratteristiche distintive che uniscono un pubblico trasversale. Acme, ad Enada Roma, ha toccato anche il discorso delle Awp da remoto: l’azienda ritiene che se questo progetto si farà sarà necessario un anno e mezzo dalla firma prima che il tutto sia realizzato. Il discorso è alquanto prematuro e ad oggi non esistono elementi per fare delle valutazioni serene. Certamente, si pensa che il mercato, che sarà comunque di 250mila macchine, sia un mercato importante, e più competitivo e si dovrà forzatamente alzare l’asticella della qualità dei prodotti.

Oggi, secondo Acme, avere poche certezze per il futuro anche se sono presenti programmi interessanti, forse è quello che dà loro una spinta maggiore per innovarsi ed allo stesso tempo dà la carica per non “fermarsi mai nell’innovazione”. Ovviamente anche questa struttura vuole, o meglio desidera, avere regole certe perché questo è fondamentale per operare bene sul mercato. Quindi, tutti in attesa del decreto attuativo di fine ottobre per capire “cosa succederà e come muoversi”. Ultimo pensiero relativo alla certificazione delle sale: si prende atto che il Governo ha espresso la volontà di specializzare le location, ma senza rinunciare ad una certa tipologie di sale. Bisognerà proseguire nel lavoro con professionalità ed, ovviamente, adeguandosi alle nuove normative.

CONDIVIDI
Lorita Russo
Sono l' Amministratrice e Responsabile Marketing di Quotidianpost, editor, articolista e reviewer. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee. Sono proprietaria di un canale youtube e di un gruppo di cucina di 58.000 follower.
Loading...