Registrati | Accedi Area utente

Fornetto G3 Ferrari: Fare la pizza in casa come quella della pizzeria, trucchi e consigli

Volete realizzare una pizza identica a quella che mangiate nei ristoranti? Scegliete il fornetto G3 Ferrari

scritto il 18 Mar 2016 da in Cucinaarticolo letto 2.289volte

IMG_6622

Volete realizzare la pizza fatta in casa ma che sia uguale a quella della pizzeria? Se la vostra risposta è si dovete assolutamente acquistare il fornetto G3 FERRARI, il migliore in assoluto con un rapporto qualità-prezzo attestato e certificato dalle tantissime recensioni che trovate su Amazon e sul web.

Economico alla portata di tutti, ma super efficace e funzionale. In soli 4/5 minuti avrete delle pizze fantastiche, uguali alla pizzeria. Non ci credete? Seguite i miei trucchi e consigli per usare al meglio il fornetto G3 Ferrari.

Dovete realizzare per prima cosa l’impasto, ebbene ho un impasto per pizza super collaudato che ora vi spiegherò:

INGREDIENTI:

1 litro di acqua

1750 gr di farina per pizze

35 gr di sale

12 gr di lievito di birra

100 gr di lievito madre

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaio di strutto

 

PROCEDIMENTO: In una terrina inserite l’acqua a temperatura ambiente, aggiungete lo zucchero e i due lieviti amalgamate facendoli sciogliere, aggi lo strutto, ora potete inserite la farina, non tutta lasciatene 100 gr da parte, poichè a seconda della temperatura ambiente potrebbe assorbirla oppure no.

Impastate energicamente fino ad ottenere un panetto elastico ed omogeneo, potete usare anche la planetaria. Ora inserite l’impasto nella favolosa ciotola per lievitazione EMSA SUPERLINE, e lasciate lievitare per 6 ore con il coperchio chiuso. IMG_7407

Una volta trascorse le ore indicate, dividete l’impasto in pagnotttelle di circa 200 gr l’una, adagiatele su di una teglia spolverata di farina e copritele con pellicola trasparente per alimenti.

Una volta lievitate anche le pagnottelle, possiamo iniziare a realizzare le nostre pizze. Aprite la scatola del fornetto G3 Ferrari, troverete all’interno 1 ricettario e 1 opuscolo con le istruzioni, poi le palette di legno per inserire la pizza nel fornetto. Se volete una pala in legno più professionale affidatevi alla Küchenprofi.

IMG_6623

IMG_6624

Adagiate il fornetto su di un piano sicuro vicino ad una presa di corrente. Con un panno asciutto spolverate la piastra delicatamente. Inserite la presa ed accendetelo, naturalmente togliete la carta sulla piastra che troverete nella confezione.

Non dovete assolutamente usare liquidi nè pulirla con una spugna bagnata MAI FARLO!!! Mettete la manopola del termostato a 3, per circa 10 minuti fate riscaldare a forno chiuso, non apritelo. Nel frattempo preparate la pizza, su di un piano infarinato schiacciate dal centro verso l’esterno facendo restare il bordo gonfio, adagiatela sulla paletta come da foto e aggiungete il pomodoro (non dovete cuocerlo, usate i pelati schiacciati e sgocciolati con 1 pizzico di sale)  usatene poco con un cucchiaio lo allargate senza arrivare ai bordi.

Inserite la mozzarella sgocciolata sempre al centro non troppo vicino ai bordi, poi a piacere tutto quello che volete. L’olio consiglio di usarlo a fine cottura direttamente quando la pizza è impiattata.

TRUCCHI E CONSIGLI

Ora viene il bello, perchè se non seguite questo procedimento la pizza non verrà buona. Abbassate la potenza a 2,5 prendete la piazza sulla paletta, e dite al vostro aiutante di alzare la temperatura a 3, fatevi aprire il fornetto ed inserite velocemente la pizza. Chiudete mettendo il timer a 5 minuti, arrivato a 2 minuti e mezzo, aprite il fornetto non del tutto e con una spatola girate velocemente la pizza (non intendo capovolgerla ma di rotearla su se stessa. Chiudete subito RICORDATE DI FARE QUESTA OPERAZIONE VELOCEMENTE.

Come il timer suona sfornare la pizza adagiandola nel piatto e mettere la temperatura a 2,5. Non dimenticate questo passaggio (ora vi spiego  il motivo di abbassare e poi alzare il termostato; se si spengono le resistenze non potete infornare la pizza perchè il fornetto non sarà alla giusta temperatura, mentre se seguite il mio consiglio la resistenza non si spegne mai ed otterrete super pizze in 5 minuti)

Nel frattempo che cuoce la prima pizza preparate le altre pizze ed adagiate sulla paletta. Andate avanti così finchè avrete cotto tutte le pizze.

Molti parlano di fare modifiche al fornetto G3 Ferrari, le chiamano MOD ma per me non servono perchè con questa semplicissima tecnica otterrete pizze come quelle della pizzeria.

Alcuni usano mettere la carta da forno tra la piastra e la pizza, direi assolutamente inutile, questo serve solo per non sporcare la piastra ma avete mai visto nel forno della pizzeria mettere carta da forno? Quindi evitatela.

INCONVENIENTI:

Può capitare che quando stendete la pizza la fate troppo sottile, ATTENZIONE MAI FARLO, durante la cottura si potrebbe rompere e tutti i liquidi cadere sulla pietra del fornetto, questo causerà una forte emissione di fumo, la pizza si attaccherà e la piastra diventerà nera. Beh non succede nulla, non si rompe, ma avrete sporcato la piastra. Niente paura, se succede, fate cuocere la pizza, poi toglietela e fate andare per 10 minuti il forno a potenza 3 chiuso, così da bruciare i residui che andrete a togliere pian piano con una spatola, vi raccomando pian piano… Potete poi ricominciare a sfornare pizze, ah vi ricordo che non tornerà mai bianca come all’inizio..!!!

Quindi non fate pizze troppo sottili.

Se la resistenza si spegne mentre dovrete infornare che fare? Niente paura, abbassate la temperatura a 2 e tenete il fornetto aperto dopo 1 minuto si accenderà di nuovo la resistenza, portatelo  a 3 ed infornate la nuova pizza.

Come vedete è facilissimo usarlo, più semplice che scriverlo. Abbiate accortezza dopo che avete finito di cuocere le pizze di chiudere il fornetto mettere la temperatura a 0, staccare la presa di corrente, lasciare raffreddare e non usare panni bagnati o detersivi o altro ASSOLUTAMENTE!!! e ricordate che se la pietra è calda e le fate subire una forte escursione termica, cioè da caldo a freddo potrebbe frantumarsi in mille pezzi.

In questo articolo vi ho spiegato come usare il fornetto G3 Ferrari per realizzare le pizze come in pizzeria, ma sappiate che il fornetto si può usare anche per realizzare crostate, pane arabo e tante altre cose, in questo caso dovrete usare le tortiere di alluminio usa e getta, non potrete mai mettere il cibo a diretto contatto… tipo non vi venga l’idea di farci una bistecca sulla pietra.

Se avete ulteriori domande lasciate un commento e vi risponderò al più presto…!!! Buon appetito!!!

 

Share Button

OkNotizie
Lorita Russo

Lorita Russo

Sono la Responsabile Marketing di Generazione Web, editor ed articolista. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee ed un sito di guide

twitter facebook

Gli articoli di (466)

facebook facebook
Articoli recenti