Registrati | Accedi Area utente

Il Mercatino di Campo Tures

scritto il 20 Nov 2013 da in Viaggiarticolo letto 1.621volte

Mercatino di Natale a Campo Tures

Il Natale ci circonda di già, anche se siamo solo al 19 di Novembre.

Non abbiamo fatto a tempo a girare il calendario nell’undicesimo mese dell’anno che già erano spuntati ovunque festoni, palline, alberi e … mercatini!

Dicembre è infatti il banco di prova dei mercatini di Natale che ormai spuntano come funghi in ogni località che abbia una piazza da riempire.

Un mercatino che, a mio avviso, si distingue da molti altri è quello che trova posto a Campo Tures, paese che si trova all’ingresso della Valle Aurina, in Alto Adige.

Campo Tures, o Sand in Taufers in tedesco, è un paesino incantevole e, proprio al suo inizio, si trova una casa che ha un significato particolare per questa valle. Si tratta della casa di un dottore che ha fatto molto, in passato, per queste zone.
Ora la casa è stata ristrutturata e, al suo interno, si svolge il mercatino di Natale di Campo Tures.

L’edizione di quest’anno inizierà il 7 Dicembre e terminerà la Vigilia di Natale.
Se siete da queste parti vi consiglio di fare un salto anche a Riva di Tures, un paese proprio a fianco di Campo Tures.

Lì, nel mezzo di un bosco bellissimo, viene allestito un mercatino speciale.

Visitarlo vi porterà in pochi passi in mezzo ad una favola che sembrerà creata apposta per voi.
Per raggiungere questo mercatino fatato vi basterà prendere la carrozza (non sto scherzando, c’è davvero) che dalla casa del Dottore che vi ho descritto prima vi porterà dritti in mezzo al bosco.
Ci sono luoghi dove l’atmosfera natalizia non ha bisogno di essere esaltata con chissà che luci o che celebrazioni; la Valle Aurina è proprio una di questi luoghi, dove ogni paesino sembra un piccolo presepe montano.

E noi, le statuine dei pastori che vanno a visitare la meraviglia di un Natale che si rinnova sempre.

Photo Credit: Gianluca Vecchi

Share Button

OkNotizie
Giovy Malfiori

Giovy Malfiori

Classe 1978, sbrindola, poliglotta e viaggiatrice per indole. Nasco e cresco in Veneto, divento grande in Svizzera per poi coltivare le gioie del cuore in Emilia. Mi sento un po’ la Mary Poppins dei viaggi: sempre ottimista e con mille proposte e soluzioni in tasca per percorrere tutte le strade possibili. Ho 35 anni e ono solo cresciuta grazie ai miliardi di kilometri che i miei sandali, le mie scarpe coloratissime o i miei adorati anfibi bordeaux hanno percorso. Ho viaggiato in compagnia, con la famiglia e anche da sola. Prima o poi aprirò una gastronomia italiana nel Galles del Nord.

twitter facebook google plus

Gli articoli di (1)

facebook facebook
Articoli recenti