Il tepore, i colori e tutti i rischi di una primavera in anticipo

primavera

Ce ne siamo accorti tutti. Le temperature di questi giorni di febbraio sembrano raccontare uno scenario completamente differente da quella che dovrebbe essere la stagione invernale e ci sembra di vivere in una situazione (del resto già sperimentata spesso anche in passato) di primavera in anticipo.

Il tepore – dovuto ad una temperatura più alta di oltre 3 gradi rispetto alla norma del periodo – è il responsabile di quella che sarà una fioritura e una “messa in movimento” che avverrà troppo in anticipo sui tempi dell’attività delle piante.

Loading...

E’ un vero e proprio allarme quello che la Coldiretti sta lanciando in questi giorni, sottolineando come questa “anomalia” stia interessando tutta la penisola. Il risveglio “prematuro” metterà in pericolo le colture nel momento in cui si tornerà, come da previsioni, a temperatura più consone al periodo stagionale, con le solite e importanti conseguenze anche sul piano economico.

CONDIVIDI
Loading...