IT in uscita nelle sale australiane, Sidney impazzisce per i palloncini rossi

La campagna pubblicità per il film IT tratto dall’omonimo libro di Stephen King ha avuto un gran successo

Se vi foste trovati a Sidney, in Australia, in occasione dell’uscita del film IT avvenuta nelle sale cinematografiche l’8 settembre avreste visto palloncini rossi fuoriuscire dai tombini della città come fossero fiori.

Come se la scena non fosse già abbastanza inquietante di suo, a coronare la scena c’era una scritta in gesso bianco che recitava “It is closer than you think” tradotto, “è più vicino di quanto pensi”.

La campagna pubblicitaria che ha coinvolto le strade della città per l’uscita del film IT la cui trama è stata scritta dal celebre scrittore di libri horror, Stephen King è stata completata con dei murales che ritraggono il clown Pennywise.

Loading...

Coloro che passando per le strade vedevano gli addobbi a tema horror hanno giudicato la campagna “awesomely creepy” tradotto “stupendamente inquietante”.

A sostegno di quanto questa iniziativa sia piaciuta agli australiani, ci sono le testimonianze fotografiche sui social network: i palloncini rossi non hanno invaso solo le strade di Sidney ma anche piattaforme come Twitter.

Questo tipo di pubblicità prende il nome di Guerrilla Marketing, una strategia di comunicazione a basso costo, non convenzionale, in questo caso aveva lo scopo di creare attesa e di dare vita ad dei nuovi fans del clown ormai diventato un cult tra gli appassionati di horror. La campagna pubblicitaria di IT è nata dalla collaborazione tra l’agenzia creativa Mr Glasses e dalla Showtime Marketing che ha pensato all’aspetto della guerrilla marketing. Sorprende come un’idea così semplice possa essere diventata tanto virale.

Se questo articolo vi ha incuriosito e volete vedere anche voi questo film non vi resta che andare a vedere IT al cinema, nelle sale italiane a partire dal 19 ottobre.

CONDIVIDI
Loading...
  • Sabrina Barbante

    trovo l’idea dei palloncini assolutamente geniale! da un lato attira la curiosità di chi non conosce i precedenti film, i giovanissimi. Dall’altro risveglia paura, ricordi e senso di appartenenza generazionale di quelli che invece hanno conosciuto l’intera saga!