Registrati | Accedi Area utente

L’anteprima mondiale di NOAH è stata censurata in tre paesi arabi

scritto il 11 Mar 2014 da in Cinemaarticolo letto 374volte

la_ca_0102_noah

L’anteprima mondiale di NOAH interpretato da Russel Crowe è stata censurata in tre paesi arabi, per raffigurazioni religiose che vanno contro il credo musulmano.

Il Qatar, Bahrain e gli Emirati Arabi  hanno confermato alla Paramount Pictures che non rilasceranno la visione del film. Noah vede come protagonista Russell Crowe e inizia la sua anteprima mondiale a fine mese.


Film Biblico diretto da Darren Aronofsky che ci racconta la sua personale versione dell’Arca di Noè.

La Giordania, il Kuwait ed l’Egitto ne stanno seguendo l’esempio, affermando che il film offende l’insegnamento islamico e i “sentimenti dei fedeli”, con la sua rappresentazione oscura della figura sacra.

Al-Azhar, principale istituto sunnita in Egitto, ha criticato Noah in una dichiarazione, sostenendo che il film dovrebbe essere vietato nel paese e rinnova il suo rifiuto alla proiezione di una produzione che caratterizza profeti e messaggeri di Allah e dei compagni del Profeta (Maometto)”

Il film di Aronofsky, nelle nostre sale dal 10 Aprile, è liberamente ispirato alle vicende del Noè delle sacre scritture pur rimanendo fedele alle descrizioni di oggetti e luoghi qui potete leggere una dettagliata recensione http://www.quotidianpost.it/noah/

Lo studio Paramount Pictures ha accettato di modificare il materiale promozionale del film di inserire un disclaimer rendendo chiaro che si tratta di un adattamento immaginativa del racconto biblico, non letterale.

Share Button

OkNotizie
Lorita Russo

Lorita Russo

Sono la Responsabile Marketing di Generazione Web, editor ed articolista. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee ed un sito di guide

twitter facebook

Gli articoli di (466)

facebook facebook
Articoli recenti