Las Vegas: Paddock avrebbe pianificato la sua fuga

Stephen Paddock potrebbe aver pianificato la sua fuga dopo aver causato uno dei più feroci massacri in America.

Nella sua camera d’albergo da ormai tre giorni, aveva 23 armi da fuoco, tra le quali due fucili sistemati su treppiedi alla finestra. Aveva anche centinaia di munizioni. Prima di iniziare il massacro ha rotto le finestre, e poi iniziato a sparare sulla folla di circa 40.000 persone.

Il 64enne dopo aver causato il massacro di 59 persone e 527 feriti tra gli spettatori del Route 91 Festival, si è sparato nel suo covo. Si ipotizza che inizialmente avrebbe programmato di fuggire con la sua macchina portando con sè oltre 1.600 munizioni. La polizia sta lavorando per determinare se l’assassino abbia agito da solo o con un altro complice.

Loading...

Ed è proprio lo sceriffo Joe Lombardo, che ha rivelato alcuni dettagli del massacro, ”Paddock ha sparato per un totale di 10 minuti, sulla folla che partecipava al Route 91 Harvest Festival di Las Vegas

I primi colpi sono partiti alle 22.05 e si sono conclusi dopo 10 minuti dopo alle 22.15. La polizia è entrata nella stanza di Paddock un’ora più tardi. Entrando nella suite del 32 ° piano, lo hanno trovato morto, circondato da un arsenale di armi.

È emerso anche, che Paddock aveva affittato alcune stanze che si affacciavano su altri concerti, in attesa dell’attacco di domenica sera. Solo una settimana prima, il pensionato contabile si era recato in un vicino hotel al festival Life Is Beautiful, dove la band britannica si stava esibendo.

Paddock affittò una stanza anche nel mese di agosto che si affacciava sui festeggiamenti di Lollapalooza a Chicago.

La fidanzata di Paddock

Marilou Danley la fidanzata di Paddock, che al momento del massacro si trovava fuori paese, ha detto che non aveva nessuna idea di cosa stava progettando. Temeva che Paddock stava chiudendo la storia con lei, visto che qualche settimana prima le aveva pagato un biglietto economico per far visita alla sua famiglia nelle Filippine.

In una dichiarazione Marilou ha detto “Non ho mai pensato che stava progettando un simile attacco violento contro persone innocenti. Sono devastata dalle morti e dai tanti feriti, io sono una madre e una nonna, e il mio cuore si è spezzato per tutti coloro che hanno perso i propri cari”.

La donna descrive Stephen Paddock come un uomo tranquillo e curato, afferma che lo amava molto e sperava in un futuro tranquillo insieme a lui.

”Non mi ha mai detto nulla, né fatto qualcosa che mi facesse capire cosa stava per compiere, nessun avvertimento, nessun cenno di quell’ orribile attacco che stava per mettere in atto”

Danley non è stata accusata di nessun reato, ma solo interrogata come persona informata sui fatti.

Anche le sorelle di Danley, ritengono che Paddock l’avrebbe mandata via per impedirle di interferire con i suoi piani. “Sappiamo che non sa nulla, come noi”.

La polizia continua l’inchiesta.

CONDIVIDI
Lorita Russo
Sono l' Amministratrice e Responsabile Marketing di Quotidianpost, editor, articolista e reviewer. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee. Sono proprietaria di un canale youtube e di un gruppo di cucina di 58.000 follower.
Loading...