Registrati | Accedi Area utente

Mercoledì 21 ottobre 2015: ritorno al futuro

i cinema di tutta Italia ripropongono la visione del film

scritto il 21 Ott 2015 da in andiamo al cinemaarticolo letto 390volte

ritorno al futuro

Oggi, mercoledì 21 ottobre 2015 è la fatidica data nel film “Ritorno al futuro parte due”, in cui Marty Mcfly compì per la prima volta assieme al suo fedele amico, Emmet Brown “Doc”  e la fidanzata Jennifer, il viaggio nel futuro. Oggi 21 ottobre 2015, i cinema di tutta Italia riproporranno la visione del film e ovviamente non mancheranno, già ci sono stati, commenti e differenze con il futuro attuale.

Allora il 2015 era rappresentato come un millennio in cui tutto era computerizzato, in cui le macchine volavano, in cui era possibile “ringiovanirsi e cambiare il sangue” in cui i cani andavano a spasso da soli accompagnati da un robot telecomandato, le scarpe si allacciavano da sole e i vestiti avevano un sistema di autoregolazione e asciugatura automatica. Erano oltre dieci fa e il futuro era visto come qualcosa di sconvolgente e assolutamente fantastico.

Le macchine oggi non volano, e le cose non sembrano tantissimo cambiate rispetto a anni fa.

Unica cosa che nella pellicola non è prevista, è proprio l’ingresso di internet e dei moderni computer, strumento indispensabile nella società moderna per mandare avanti ogni settore lavorativo o privato. Dunque solo internet e il fantastico “mondo virtuale” ad esso connesso, non è stato assolutamente preso in considerazione nella fantasia del regista. Un errore forse imperdonabile e probabilmente decisivo.

Altri sbagli riguardano il mondo del futuro, le suddette macchine e skateboard volanti e tante altre cose che restano nel fantastico mondo dell’immaginazione.

Fantasie troppo “esaltate” forse, e immagini di un futuro che superato il 2015 avrebbe dovuto essere tutto asservito all’uomo e alla sua inventiva. Un pensiero che si suppone resterà tale anche nei secoli a venire.

Share Button

OkNotizie
laureata2006

laureata2006

sono una giornalista, volenterosa, seria, precisa e con tanta voglia di fare. Adoro la professione e procacciare notizie, la cosa affascinante di questo lavoro è proprio raccontare la realtà dei fatti coinvolgendo attivamente il lettore. E' una grande passione. Mi farà tanto piacere condividerla con chi mi leggerà

facebook

Gli articoli di (116)

facebook facebook
Articoli recenti