Registrati | Accedi Area utente

Il Ministro Alfano: Svolta nell’omicidio di Yara Gambirasio

scritto il 16 Giu 2014 da in Notizie24-flasharticolo letto 820volte

Yara Gambirasio

Tutti ricordano l’efferato omicidio di Yara Gambirasio, finalmente la svolta tanto aspettata.

La dichiarazione arriva direttamente dal ministro Alfano che ha dichiarato alla stampa che sarebbe in stato di fermo, da convalidare, il soggetto finora indicato come Ignoto. L’uomo ha 44 anni e risponde al nome di Massimo Giuseppe  Bossetti. Trattasi del probabile figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni, autista di autobus da sempre indicato come il padre biologico del soggetto che ha lasciato tracce di DNA sul corpo della giovane Yara Gambirasio. Ad identificarlo si è arrivati dopo aver individuato la donna che avrebbe avuto una relazione clandestina con l’autista e sembra che i DNA siano già stati sovrapposti.

Yara Gambirasio sparì nel novembre del 2010 a Brembate nel breve tragitto che separava la sua casa dalla palestra che abitualmente frequentava, fu ritrovata senza vita dopo tre mesi nei campi di Chignolo d’Isola a poca distanza da casa.

Se anche dal confronto del DNA dovesse emergere che effettivamente è lo stesso trovato sul corpo della giovane Yara Gambirasio, comunque dovrebbe iniziare un iter procedurale volto ad accertare la validità delle prove nei suoi confronti e l’effettiva colpevolezza. Oltre al DNA ritrovato da una macchia di sangue lasciata sui vestiti della giovane Yara Gambirasio, non abbiamo movente o altre tracce che possano far pensare in modo univoco all’omicidio, ma solo ad un contatto.

Share Button

OkNotizie
Nadia Pascale

Nadia Pascale

twitter facebook google plus

Gli articoli di (64)

facebook facebook
Articoli recenti