Mirra: proprietà e benefici

scopriamo insieme le numerose proprietà medicinali di quest' olio sacro

La mirra è una resina estratta dalla pianta “Commiphora myrrha” originaria dell’Africa del Nord e del Medio Oriente, in particolare in Somalia, Etiopia, Arabia e Yemen. L’albero cresce fino a cinque metri di altezza e può essere identificato dalla sua corteccia luminosa, rami annodati e piccoli fiori bianchi.

Quest’olio sacro era molto popolare tra le culture antiche. I cinesi la consideravano come una medicina, mentre gli egiziani la usavano per imbalsamare i loro faraoni e per i loro rituali.

La mirra si raccoglie praticando dei tagli sulla corteccia da cui si estrae la resina giallastra.La resina si lascia ad asciugare diventando in seguito di colore bruno-rossastro.

Ha molti potenziali benefici vediamo quali sono:

 Antiossidante.  La mirra ha una elevata capacità antiossidante che può proteggere contro i danni ossidativi epatici  migliorando i meccanismi antiossidanti e di difesa.

Antibatterico e antifungino. é un ottimo rimedio su irritazioni cutanee minori come il piede d’atleta e l’acne. Funziona bene contro la tosse, raffreddore e mal di gola.

In crema o in olio, la mirra è utile per facilitare la guarigione delle micosi della pelle. Il potere disinfettante e antibatterico,  elimina  i funghi, ripristinando il naturale equilibrio delle zone affette.

Può aiutare a lenire la pelle screpolata o incrinata. E’ comunemente aggiunto ai prodotti per la cura della pelle per aiutare con idratazione e anche per il profumo.

Gli antichi Egizi lo usavano per prevenire l’invecchiamento e mantenere la pelle sana. Combatte efficacemente  insetti e parassiti, soprattutto dagli ambienti piccoli.

Inoltre può contribuire ad alleviare l’infiammazione della bocca e delle gengive. La mirra rafforza e attiva il sistema immunitario per aiutare a proteggere il corpo dalle infezioni. Infine contribuisce ad alleviare i problemi digestivi quali mal di stomaco, diarrea, indigestione.

Ambra Leanza

CONDIVIDI