Morto bambino di 5 anni per ingestione di psicofarmaci, gli inquirenti sospettano della madre

0
2

medicine

Morto bambino di 5 anni, nella mattinata di ieri ad Alcamo, per ingestione di psicofarmaci, gli inquirenti sospettano della madre

Ieri mattina nel paese di Alcamo un bambino di 5 anni è stato trovato morto, fermata con l’accusa di omicidio volontario la madre del piccolo. Nelle prime ore si pensava che il bambino fosse morto per aver ingerito degli psicofarmaci utilizzati dalla donna.

Ma le forze dell’ordine sospettano che sia stata proprio la madre a dare i medicinali al piccolo.

L’allarme al 113 è stato lanciato ieri mattina da un passante, richiamato in strada dalle urla della mamma, inutili i soccorsi del 118, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso del bambino.

La donna, di origine messicana, ha 33 anni e soffre da tempo di una grave forma di depressione.  Separata dal padre del bambino, viveva sola con il figlio nella casa coniugale ad Alcamo in provincia di Trapani. l’ex marito attualmente si era trasferito in Germania. Gli inquirenti hanno interrogato la donna tutta la notte.

Dalla sua ricostruzione dice che il figlio giaceva morto nel lettino, lo ha trovato la mattina, ma le dinamiche sono davvero poco plausibili per le forze dell’ordine.

Gli investigatori ritengono inverosimile che un bambino di 5 anni abbia aperto da solo la bottiglietta con i medicinali, dato la chiusura di sicurezza che presentava.

Le indagini sono in corso.

Nell’abitazione sarebbe stata trovata una lettera nella quale la donna messicana parlava della morte sua e del figlio, chiedendo che non venisse eseguita l’autopsia sui loro corpi.

L’esame autoptico sul corpo del piccolo è fissato per domani, in attesa del ritorno del padre indagato anche lui dalla procura di Trapani per maltrattamenti su coniuge.

Potrebbe essere un altro causa della follia umana, che vede una madre uccidere il proprio figlio, come la recente sparatoria dell’uomo di Perugia, o l’agghiacciante confessione di Carlo Lissi l’uomo di ghiaccio che ha sterminato con violenza la sua famiglia.

- Pubblicità -