Oltre il giardino

0
1

Immagine 10

22.35 – Sky Classics (315)

Che si chiami Forrest Gump o Chance, i personaggi semplici d’animo e sinceri fino all’idiozia suscitano una tenerezza infinita, si fanno amare e se ne rimane incantati. Questo meraviglioso film narra le straordinarie doti di un “idiota” che potrebbe perfino diventare Presidente degli USA. Fortemente voluto da Peter Sellers, sarà anche il suo penultimo film (l’attore morirà prematuramente un anno dopo), e forse la sua più intensa interpretazione, che gli valse anche una candidatura al Premio Oscar. Per la sua interpretazione in questo film, Melvyn Douglas vinse l’Oscar come miglior attore non protagonista. Chance parla con frasi degne di Erri De Luca che vengono scambiate per profonde considerazioni in materia economica. Se non lo conoscete, DOVETE vederlo, vi rimarrà nel cuore.

OLTRE IL GIARDINO
Being there, USA/UK /Giappone ’79, scritto da Jerzy Kosinski (dal suo romanzo “Presenze”), diretto da Hal Ashby
Peter Sellers: Chance Giardiniere
Shirley MacLaine: Eve Rand
Melvyn Douglas: Benjamin Rand
Jack Warden: il Presidente
Richard A. Dysart: Dr. Robert Allenby
Fran Brill: Sally Hayes
Richard Basehart: Vladimir Skrapinov

Chance ha vissuto sempre presso l’uomo che l’ha accolto da bambino: è buono, sa solo di giardinaggio e il resto lo conosce unicamente attraverso la Tv. Quando muore il suo benefattore e gli eredi lo buttano sulla strada, viene accolto in casa di un ricchissimo finanziere, consigliere del Presidente. Le sue frasi sul giardinaggio sono credute profonde metafore, ed eccolo al centro dell’attenzione economico-politica.

- Pubblicità -
CONDIVIDI
Articolo PrecedenteBerlusconi ultimo atto
Articolo SuccessivoLa classe
Lorita Russo
Sono la Responsabile Marketing di Generazione Web, editor ed articolista. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee ed un sito di guide