Ospedale Loreto Mare: paziente aggredisce infermiere e vigilante

Prima minacce. Poi calci e pugni a raffica. Vittime dell’aggressione un infermiere ed un vigilantes del Pronto Soccorso. E’ accaduto poco dopo le 14.00 di oggi all’Ospedale Loreto Mare di Napoli. L’aggressore, un uomo corpulento di mezza età, ha spiegato alle forze dell’ordine intervenute sul posto che non ne poteva più di aspettare. Il paziente, si era recato in Ospedale accusando un malore. Tuttavia le sue condizioni non preoccupavano ed i medici gli avevano attribuito un codice non urgente. 

La lunga attesa però ha messo a dura prova i nervi dell’uomo che stanco di sentirsi ignorato dai camici bianchi ha iniziato ad inveire contro di loro. Sul volto gli si leggeva tutta la tensione. La rabbia. Inutili i tentativi dei medici di calmarlo. Non ci ha visto più. Si è trovato sotto tiro uno degli infermieri e gli è saltato addosso. Una terrificante scarica di calci e pugni al volto e al corpo del malcapitato. Quindi è intervenuto il servizio di vigilanza del nosocomio napoletano. Peggio che andar di notte. La scena si è ripetuta. Ancora botte da orbi come se non ci fosse un domani.

Qualcuno finalmente è riuscito a chiamare la polizia. La volante è giunta a sirene spiegate al Pronto Soccorso di via Marina. Ha preso le generalità dell’aggressore e cercato di ricostruire l’accaduto. Con ogni probabilità l’uomo dovrà rispondere di aggressione per futili motivi. Le indagini, al momento, sono ancora in corso.