Il “Quarto dialogo su Lorenzo Lotto a Brera”

Pinacoteca-Brera-Scene-di-Conversazione-Ritratti-di-Lorenzo-Lotto

Dopo Raffaello e Perugino,Mantegna e Caravaggio, a Brera si parla di Lorenzo Lotto, o meglio, conversano di lui le opere.: così i ritratti di Laura da Paola e di Fabio da Brescia, il “Ritratto di gentiluomo con i guanti” e quello dell’artista parlano con l’opera ospite dello stesso, ovvero il “Ritratto di gentiluomo di casa Rovero”(1530-1532) esposto fino all’11 giugno , e appartenente alle Gallerie dell’Accademia di Venezia, anch’essa fondata da Napoleone nel 1807. Così è stata riallestita la sala XIX° che in precedenza ospitava la scuola leonardesca.

Il ritratto viene sviscerato nei suoi molteplici aspetti: dal significato dell’espressione e il profilo della personalità ritratta si passa ai suoi sentimenti più profondi, la posizione politica e sociale, etc.
Ritratto Sofonisba Anguissola dialogo su lotto

Accanto a Lorenzo Lotto che cercò di approfondire l’intimità dei sentimenti individuali, si possono ricordare ritrattisti come Tiziano-presente-Bellini, Giorgione…In pieno Rinascimento, nel 1500, il ritratto funse da vero protagonista, di cui Lotto rappresentò uno degli interpreti più originali e intuitivi. La delicatezza degli sguardi e dei tratti ne rivelano una profonda intensità. A fianco a quelli di Lotto, parlano con eloquenza i dipinti  di Tintoretto, Tiziano, Giovan Battista Moroni, Sofonisba Anguissola,Palma il Giovane, tutti rappresentanti espressivi ed incisivi dell’epoca. Siamo negli spazi della Pinacoteca posti attorno al Loggiato del piano nobile del Palazzo, prima del riallestimento delle grandi gallerie napoleoniche, previsto per il 2018.

 

attorno-a-lotto-ritratto-di-gentiluomo

 

Diverse sono le iniziative collaterali, prima fra tutte: “Mezz’ora con…speciale dialogo-Una mezz’ora dedicata a Lorenzo Lotto.”, in cui fino al 10 aprile vengono messi a confronto quattro ritratti dell’artista della collezione di Brera, con un “Ri-tratto d’uomo”proveniente da Venezia. Si tengono inoltre attività didattiche per ragazzi ed adulti ed il Concorso su Instagram fino al 31 maggio.

Grazia Paganuzzi

 

CONDIVIDI