Registrati | Accedi Area utente

Riforme. Commissione: il nuovo Senato non sarà elettivo

scritto il 10 Lug 2014 da in Politicaarticolo letto 964volte

senato

La Commissione Affari Costituzionali ha approvato l’emendamento sul ddl riforme del Senato. I nuovi rappresentanti di Palazzo Madama saranno eletti da consigli regionali su base proporzionale. Lunedi il voto dell’intero testo.

Dopo numerosi dibattiti, conflitti e difficoltà si è arrivati ad un’intesa sul modo di designazione dei senatori. Maggioranza e Forza Italia prevedono, come riformulato dai relatori del ddl Finocchiaro e Calderoli, che i futuri membri vengano eletti dai Consigli regionali in base alle relative proporzioni. Conteranno anche i voti presi alle elezioni regionali.

Tutto questo per snellire la procedura di assegnazione dei seggi della camera Alta, garantendo comunque un ruolo ai cittadini.  La Commissione dovrà esprimere il voto finale sul testo completo, per poi passare al voto in Aula.

Sembrano quindi sopite, almeno parzialmente, le tensioni di questi giorni all’interno della commissione stessa e fra i vari parlamentari sull’approvazione dell’emendamento. Pochissime ore fa il capogruppo della Lega Calderoli aveva affermato “Si deciderà in aula “.

Il Movimento Cinque Stelle ha intanto dichiarato che farà ostruzionismo durante l’esame in aula per non far passare il provvedimento. Secondo quanto si e appreso in ambienti parlamentari, dopo l’apertura fallimentare con Renzi sulla legge elettorale, il M5S ora apre le porte a tutti coloro che condividono una “battaglia sacrosanta” contro una riforma sbagliata.

Share Button

OkNotizie
Leva Massimo

Leva Massimo

Pubbliche Relazioni.

twitter facebook google plus

Gli articoli di (14)

facebook facebook
Articoli recenti