Sara Tommasi in aula dichiara di aver avuto rapporti con Silvio Berlusconi

sara-tommasi-

Balza di nuovo agli onori della cronaca Sara Tommasi e la vicenda è piuttosto seria: ha dichiarato, in un aula di tribunale, di aver avuto un rapporto sessuale con Silvio Berlusconi.

La vicenda è tutt’altro che superficiale o tendenziosa, ma anzi molto seria e nonostante il personaggio sia sempre stato molto chiacchierato e discusso, è bene trattare la vicenda con la dovuta cautela, ricordando che i fatti sono oggetto di dichiarazioni della interessata e come tali suscettibili di verifiche.

Il luogo in cui è avvenuta la dichiarazione di Sara Tommasi circa il rapporto sessuale avuto con Silvio Berlusconi, è un’aula del tribunale di Salerno in un processo in cui lei è la vittima (presunta) di una violenza sessuale, la deposizione è avvenuta a porte chiuse. Il legale di Sara Tommasi, Saverio Campana, afferma che durante l’udienza la stessa ha confermato di aver partecipato ad alcune feste ad Arcore nel 2009 e che al termine di una di esse si sarebbe intrattenuta con Silvio Berlusconi, che ricordiamo sta ancora affrontando il processo per sfruttamento della prostituzione minorile in cui è coinvolta “Ruby Rubacuori”. Sara Tommasi ha negato di avere mai ricevuto dei soldi per le prestazioni, ma conferma che anche a lei, come ad altre, venivano fatti regali vari. Afferma di aver incontrato anche Paolo Berlusconi, fratello di Silvio, e che lo stesso quando si è accorto dei problemi di salute della giovane show girl, laureata alla Bocconi, ha fatto in modo che ricevesse aiuto psichiatrico. Nell’udienza è stato nominato anche Mario Balotelli. In nessuno dei due casi trattasi di una novità perché le intercettazioni telefoniche avevano già rilevato che c’erano contatti tra Sara Tommasi e tali personaggi. Le stesse sono state alla base della condanna intervenuta nel dicembre del 2013 nei confronti dell’avvocato Castellaneta per sfruttamento della prostituzione.

A questo punto i legali degli imputati, ovvero ex manager, Vincenzo Di Federico, Max Bellocchio regista e gli attori, hanno chiesto che Silvio Berlusconi fosse chiamato come teste al fine di dimostrare l’inaffidabilità della teste. I tre sono sotto processo in quanto Sara Tommasi ha denunciato di essere stata sottoposta a stupro di gruppo durante le riprese del film hard “Confessioni Private”. In quel periodo la vita della show girl era molto irrequieta e più volte lei è andata in cura in centri specializzati, tra cui quello di Don Mazzi, sembra che durante le riprese del film lei fosse sotto l’effetto di sostanze varie che le facevano perdere il controllo. In particolare Sara Tommasi denuncia di essere stata indotta a girare scene bollenti sotto l’effetto di cocaina e nonostante fosse in condizioni psicologiche evidentemente instabili. Per questa vicenda, con rito abbreviato, è già stato processato e condannato il produttore del film che ha collaborato facendo anche ritirare il film e per questo ha avuto una lieve condanna.

CONDIVIDI