Semi di lino: proprietà e benefici

come usarli al meglio

I semi di lino sono semi oleosi derivati dalla pianta Linum usitatissimum conosciuti per le loro proprietà emollienti e protettive. Sono ricchi di minerali in particolare (fosforo, rame, magnesio e manganese), di proteine (20%) e lipidi (40%), acidi grassi polinsaturi, capostipiti degli Omega 3 e Omega 6. Sono molto utili per combattere infiammazioni interne (ottimi ad esempio in caso di cistite) o esterne a livello epidermico.

L’assunzione dei semi di lino migliora le capacità digestive ed il loro consumo è indicato durante la menopausa per prevenire l’osteoporosi ed altre patologie alle ossa, al cuore e all’apparato digerente.

Rientrano tra gli integratori alimentari contro la stitichezza, anche se non sono da considerarsi veri e propri lassativi, ma emollienti intestinali che ne regolano la motilità. I semi di lino per questa loro proprietà svolgono un’azione lenitiva e rinfrescante della flora intestinale e possono essere utilizzati anche per tempi prolungati senza effetti indesiderati o dipendenze funzionali.

Loading...

Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 sono un prezioso contributo per la salute dell’intero organismo e un valido aiuto per il corretto funzionamento del sistema immunitario.

Inoltre i semi di lino vengono utilizzati per la cura dei capelli, ma non solo,  vengono impiegati anche in cucina, come la maggior parte dei semi oleosi, i semi di lino sono perfetti per arricchire insalate o muesli, ma anche per preparare delle tisane.

CONDIVIDI
Loading...