Tè: proprietà e benefici

Bevanda per eccellenza della tradizione inglese

La storia del tè risale a oltre 5000 anni fa, i primi a scoprirlo furono i cinesi consumandolo ogni giorno come una vera e propria medicina. Dopo si diffuse in Giappone e in seguito in Europa portato dai commercianti portoghesi dell’Asia orientale nel xv secolo.

Nel 1657 il tè fù portato per la prima volta in Gran Bretagna e divenne ben presto la bevanda nazionale dell’Inghilterra. Nei secoli successivi si diffuse in altri paesi europei diventando ben presto una bevanda apprezzata in tutto il mondo.

Oggi si producono 3,3 milioni di tonnellate di tè all’anno; i maggiori produttori sono l’India, la Cina , il Giappone e l’Indonesia. Il tè ha numerose proprietà per il nostro organismo vediamo quali sono:

  • riduce il rischio di malattie cardiache, riducendo la formazione di coaguli di sangue.
  • rafforza il sistema immunitario, aiutando l’organismo a combattere le infezioni.
  • migliora il funzionamento del metabolismo, aiutando a bruciare le calorie più velocemente, migliora la digestione.
  • Ha un alto contenuto di antiossidanti,  i flavonoidi contenuti sia nel tè nero che in quello verde  prevengono cardiopatie ischemiche.

Studi recenti hanno evidenziato che chi consuma tè nero quotidianamente riduce il rischio di ictus del 21%.

Inoltre questa bevanda ha un apporto calorico pari a zero quindi è possibile consumarla liberamente.

Ambra Leanza

 

 

 

CONDIVIDI