Torino, furibonda lite, lui si suicida all’arrivo della polizia

''Tu mi lasci? Allora mi uccido''

Torino, quartiere Crocette, una furiosa lite è sfociata in tragedia. È successo verso le 6,15 di questa mattina, in corso Re Umberto angolo Vittorio Emanuele, un uomo di circa 45 anni milanese si è suicidato all’arrivo della volante della polizia, dopo una lite con una donna.

Dai primi accertamenti in corso d’indagine, la pista da seguire risulterebbe quella sentimentaleale, la donna ungherese di 31 anni voleva lasciare l’uomo.

RICOSTRUZIONE DEI FATTI

Il 45enne ha innescato un furioso diverbio con la donna, ”mi lasci?” ”Allora mi uccido”, alcuni passanti hanno allertato le forze dell’ordine, che arrivati sul posto hanno rinvenuto la donna ferita alla testa e l’uomo che impugnava una pistola.

L’aggressore circondato dagli agenti si é rivolto la pistola verso se stesso, e dopo pochi metri si è sparato al collo.

In un primo momento sembrava che la donna fosse stata colpita alla testa da uno sparo proveniente dall’arma da fuoco dell’uomo. Secondo gli ultimi aggiornamenti è anche possibile che la ferita alla testa della 31enne sia stata causata da una caduta sul marciapiede e non all’unico sparo di cui è stata trovata traccia vicino a lei.

La giovane è stata ricoverata in codice giallo al Cto e non risulta in pericolo di vita. L’uomo è deceduto.

CONDIVIDI
Lorita Russo
Sono l' Amministratrice e Responsabile Marketing di Quotidianpost, editor, articolista e reviewer. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee. Sono proprietaria di un canale youtube e di un gruppo di cucina di 58.000 follower.