TRANSCENDENCE

0
2

transcendence

” Negli ultimi cento anni hanno portato più progressi tecnologici di quanto non ne siano stati prodotti nei precedenti mille. Se la capacità di calcolo dei computer continuerà a crescere alla stessa velocità con cui è cresciuta negli ultimi decenni, entro il 2025 vi saranno computer da 1000 dollari più potenti di un cervello umano. Entro il 2045, allo stesso costo, si supererà la capacità di calcolo della somma di 10 miliardi di cervello umani “. ( Casucci )

L’unica cosa terribilmente chiara è che forse non c’è modo di fermarlo

Il regista Wally Pfister, ha dato vita nel suo film di fantascienza, ad uno scenario che si potrebbe manifestare nella vita reale tra qualche decina di anni. Will Caster, interpretato dallo straordinario Johnny Depp, è uno scienziato specializzato nel campo dell’intelligenza artificiale e lavora alla creazione di una macchina con entità senziente in grado di combinare l’intelligenza collettiva di tutto ciò che è conosciuto con tutte le emozioni e sensazioni umane. Will lavora nel PINN, un sistema altamente avanzato di computer con autocoscienza che lavora sul cervello delle scimmie, le sue scoperte ed i suoi esperimenti l’hanno reso famoso, ma si sa, tanta fama porta anche tanti nemici, infatti diventa il bersaglio principale di un gruppo di terroristi contrari alla tecnologia. Vedremo poi come le loro preoccupazioni e più grandi paure erano niente in confronto a quello che accadrà successivamente nel film. La moglie Evelyn (Rebecca Hall), anch’essa studiosa, dopo la morte del marito per mano dei terroristi, decide di porre il cervello di quest’ultimo dentro il PINN per vedere se la sua mente riusciva a vivere non più grazie alla materia grigia bensì grazie ai computer. Rapidamente l’entità celebrale di Will acquista potenza ed intelligenza, tanto da riuscir a calcolare la sua futura crescita e il proprio potenziamento mentale, il suo cervello viene contaminato da internet, riuscirà ad arrivare ovunque. Solo i terroristi anti-intelligenza artificiale sembrano aver capito la pericolosità dell’evento e le future conseguenze. Quando la sete di conoscenza di Will diventerà una sfrenata ambizione per il potere, anche la moglie e il suo migliore amico Max Waters (Paul Bettany) capiranno che forse non c’è modo di fermarlo. Nel film vedremo come la tecnologia sovrasterà l’uomo e prenderà il controllo di tutto quello che in realtà esso aveva delegato alle macchine. Pfister non metterà in conflitto direttamente l’umano con la tecnologia, bensì farà acquistare umanità all’artificiale riuscendo anche ad avere diversi uomini dalla sua parte così da dimostrare al pubblico che in realtà il nemico principale è sempre e solo l’uomo. La grande bravura, a mio pare, del regista, sarà quella di levare il calore chiamiamolo cosi, ai personaggi in carne ed ossa rendendoli più vicini alle macchine che ai suoi simili. Gli scenari deserti e disabitati americani sono la cornice perfetta di un imminente apocalisse, ma nelle scene finali si spingerà troppo oltre, levando qualsiasi futuristica plausibilità.

jjj

Regista: Wally Pfister. Sceneggiatorura: Jack Paglen e Wally Pfister. Attori:Johnny depp, Paul Bettany, Rebecca Hall, Kate Mara, Morgan Freeman, Cillian Murphy, Cole Hauser, Clifton Collins jr., Lukas Hass. Genere: Fantascienza, drammatico,azione. Durata : 120min. Distribuzione ita : 01 Distribution.

- Pubblicità -
CONDIVIDI
Lorita Russo
Sono la Responsabile Marketing di Generazione Web, editor ed articolista. Gestisco un mio blog di cucina Facili Idee ed un sito di guide