Con un colpo secco si evira stanco dalla castità sessuale

“Non me la dà da 10 anni”

Ghasi Ram è un indiano di 37 anni con cittadinanza italiana, ha due figli e diciotto anni di matrimonio per nulla felici da raccontare.

La moglie lo allontana come fosse la peste da evitare, non vuole avere con lui nessun approccio amoroso. L’uomo, come tutte le sere, al suo rientro a casa dal lavoro cercava un contatto amorevole con la donna che ha sposato. Però, tuttavia, a causa dei continui rifiuti amorosi e i dieci anni di castità sessuale imposti dalla moglie, l’uomo ha pensato bene di dare un taglio ai suoi problemi con un colpo secco, che non è solo un modo di dire. Dalle sue parti, in India, la donna si sottomette alle volontà del marito, a differenza delle donne occidentali che vivono una vita più libera.

Ghasi, dopo l’ennesimo rifiuto da parte della moglie, ha impugnato un coltello da cucina e si è evirato il pene svenendo in una pozza di sangue. La donna rimane impassibile, non chiama i soccorsi, saranno i vicini di casa a farlo infastiditi dalle grida dell’uomo. A Ghasi è stato ricucito l’organo, e per la gioia della moglie quel folle gesto gli ha procurato l’impotenza sessuale. Ma tanto, l’organo a che gli serviva? Ah, sì, a urinare.

La moglie ha dichiarato: “È sempre ubriaco e non s’interessa mai di me, cerca di darmi tutta la colpa di quanto accaduto ma io non c’entro nulla”.

ANTONIO AGOSTA

CONDIVIDI