Villa Real-Barcellona,lancio di banana verso Dani Alves, lui se la mangia.

dani

Lezione di buon senso ed educazione ai razzisti, il terzino brasiliano sbuccia la banana, la mangia e continua a giocare.

Dani Alves, giocatore del Barcellona, era in procinto di battere un calcio d’angolo quando all’improvviso vede cascare a due passi da lui una banana, il terzino la raccoglie, guarda gli spalti, la sbuccia e dopo averla mangiata batte il calcio d’angolo. Nel 2014 è assurdo essere razzisti, figuriamoci poi vedere piovere banane dalle tribune di uno stadio, per giunta in un momento molto delicato e sofferente per i giocatori del Barcellona che hanno perso da poco il loro ex tecnico Tito Vilanova per un brutto male. Al Vila-Real stadium la partita è stata molto emozionante, i padroni di casa si portano per ben due volte in vantaggio sui catalani, ma quest’ultimi, fortunati nel trovare due auto-gol da parte degli avversari e poi il gol vittoria del solito Messi, sono stati vittime di un brutto episodio che purtroppo per noi, ha rovinato una bella partita non che anche il calcio in se e per se.neymar A fine partita Neymar, compagno di squadra di Dani Alves sia nel Barcellona che nel Brasile, ha pubblicato una foto su Twitter che lo ritraeva mentre mangiava una banana ed il figlio che stringeva al petto un pupazzo a forma di banana con su scritto : ” Siamo tutti scimmie”.

Qualche anno fa abbiamo visto la stessa scena sui campi dell’ Anzhi in Russia da Roberto Carlos, per colpa di poche persone le tifoserie vengono e verranno sempre guardate come la “mela marcia” del calcio quando invece sono il vero motore di una squadra, è l’energia più pura e potente con la quale qualsiasi giocatore vorrebbe esser caricato.

CONDIVIDI
Lebowski: Cos'è... cos'è; che fa di un uomo un uomo, signor Lebowski? Drugo: Non... non lo so, signore. Lebowski: Essere pronti a fare ciò che è più giusto. A qualunque costo. Non è questo che fa di un uomo un uomo? Drugo: Sì, quello e un paio di testicoli.