Amputata gamba a bimba azzannata da Pitbull

20150604_c1_c2_c4_pronto_socc_fazzi

Una bimba azzannata alla gamba destra il primo giugno da un Pitbull presso la casa di alcuni parenti nel Leccese, ha subìto, dopo giorni di inutili cure e tentativi disperati, l’amputazione dell’arto ormai reciso dai denti del cane. Lo hanno annunciato i medici dell’ospedale Vito Fazzi dove la minore di soli tre anni, era stata trasportata d’urgenza a seguito dell’aggressione. Gli stessi chirurghi che hanno effettuato l’intervento, hanno ammesso di essersi commossi e di avere tentato ogni cura possibile per evitare di effettuare questa operazione alla piccola, ma inutilmente. Cosa importante ora è che la vittima sia fuori pericolo, e presto comincerà una (forse) lenta riabilitazione. La bambina era a casa della nonna e proprio lì ha subito l’attacco feroce del cane dello zio, incustodito in quel momento. L’animale è stato trasportato nel canile comunale di Lecce. “Il parente distratto” che non ha tenuto in custodia il suo “amico a quattro zampe” è per ora indagato per quanto accaduto.

Loading...
Potrebbero interessarti anche