Angiola Armellini e le 1.243 case mai dichiarate al fisco

resizer

Angiola Armellini è pronta a saldare i conti con l’Erario per le 1.243 case mai dichiarate al fisco dal periodo che va dal 1999 al 2010. Figlia del costruttore romano, il geometra Renato Armellini, la donna è indagata per non aver dichiarato la proprietà di un numero alto di immobili, di cui, solo una ventina, sulla carta, intestati a società di diritto estero con sede legale in Lussemburgo. Organizzazioni che pagavano la signora Angiola come consulente esterna. La famiglia Armellini ha un impero, in fabbricati e alberghi, pari a 90 mila metri cubi in cemento, con un ammontare patrimoniale di 2,1 miliardi di euro. Cose che capitano a tutti, se non fosse che Angiola Armellini, oltre ad avere un cognome importante, è anche l’ex compagna di Bruno Tabacci, un noto esponente politico del Partito Democratico. Ad Angiola Armellini le sono stati contestati i reati di “omessa dichiarazione dei redditi e dichiarazione infedele”, oltre ad essere stata iscritta nel registro degli indagati dal Pubblico Ministero, Paolo Ielo, insieme a 11 presunti complici tra prestanome e commercialisti per associazione a delinquere. Però, grazie al suo ex compagno di vita, Bruno Tabacci, la signora Armellini pagherebbe, all’Agenzia delle Entrate, solo 50 milioni di euro, con una aggiunta di 10 milioni di Imu da versare al Comune di Roma.

Potrebbero interessarti anche