CronacaArrestato a Torino un usuraio che prestava denaro a tassi con interessi...

Arrestato a Torino un usuraio che prestava denaro a tassi con interessi fino al 430%

L'uomo prestava denaro a persone in difficoltà causate dalla pandemia e li faceva firmare assegni in garanzia

VUOI RICEVERE GRATUITAMENTE NOTIZIE DI CRONACA?
ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO

Nella prima mattinata di oggi è finito agli arresti domiciliari un sessantenne residente a Grugliasco (TO) ritenuto di avere commesso reati di usura e di esercizio abusivo dell’attività finanziaria. L’uomo avrebbe conosciuto le sue vittime tramite l’esercizio della sua attività “abusiva” di commerciante di dolciumi, che gestiva utilizzando un furgone.

Le Fiamme Gialle hanno soprannominato l’operazione “Dolce Interesse”, avviata dal primo Nucleo Operativo Metropolitano di Torino nel mese di febbraio 2022. Le investigazioni si sono sviluppate tramite il pedinamento, l’intercettazione e il tracciamento delle posizioni tramite GPS.

I militari sono riusciti così a realizzare delle perquisizioni che hanno permesso di ottenere gravi indizi di colpevolezza a carico del 60enne: nello specifico sarebbero stati sequestrati 27 assegni dati in garanzia dagli usurati e denaro contante per euro 140 mila.

Nel corso delle operazioni di perquisizione, i finanziari hanno sequestrato, finalizzato alla confisca, un importo di 76 mila euro ritenuti profitto del reato, trovati grazie all’utilizzo di cani addestrati – “cash dog”.

Dalla verifica della documentazione e dall’analisi della situazione delle 11 vittime dell’usura, risulterebbe evidente che l’uomo fosse a conoscenza delle difficoltà economiche dei suoi “clienti”, peggiorate in seguito alla pandemia Covid-19.