Bufera su Mose: arresti per corruzione

VENEZIA: VISITA NEI CANTIERI DEL MO.SE.

Sono 35 le persone arrestate per corruzione, 90 indagate per concussione e riciclaggio nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Venezia sugli appalti del Mose, il sistema di dighe mobili per la salvaguardia di Venezia. Tra gli arrestati anche il sindaco di Venezia, posto ai domiciliari, con l’accusa di finanziamento illecito relativa alla sua campagna elettorale per le comunali del 2010.

L’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan ed ex ministro dell’Agricoltura, oggi parlamentare di FI è accusato di aver ricevuto 800 milioni dal Consorzio Venezia Nuova. Galan risponde ” Sono estraneo ai fatti e posso provarlo” Chiederò di essere ascoltato il prima possibile con la certezza di poter fornire prove inoppugnabili della mia estraneita”

Loading...