“CANCRO”: L’EPIDEMIA DEL XXI SECOLO

Il cancro risulta essere ancora una delle principali cause di morte in Italia, i decessi dovuti ai tumori maligni sono ancora elevati, nonostante le percentuali di guarigione siano migliorate. Circa 2 uomini su 3 sono malati di cancro e le donne risultano le più colpite. L’80% della popolazione europea di età compresa tra i 0 e i 65 anni muore a causa di un tumore, il cancro che causa più vittime nel mondo è quello ai polmoni.
Non esistono disturbi che permettono di riconoscere l’insorgere di un tumore, ma ci sono dei segnali che potrebbero aiutarci ad individuarlo in tempo: stanchezza eccessiva, perdita di peso involontaria, febbre, colorazione giallastra della pelle, abbondanti sudorazioni notturne, prurito, dispepsia (cattiva digestione), difficoltà a deglutire, noduli o rigonfiamenti, gonfiore dell’addome, tosse per più di tre settimane.
Il tumore più frequente in assoluto è il tumore al seno, seguito dal tumore al colon-retto, prostata e polmoni. La formazione del cancro dipende da un’alterazione dei geni, alcune ereditarie altre provocate da fattori esterni, dovuti dal nostro comportamento o dall’ambiente in cui viviamo.
Le nuove tecniche per combatterlo non vengono molto utilizzate perché spesso si riferiscono a fasi iniziali della ricerca quindi ancora in via di sperimentazione; da ciò si evince che ancora oggi l’intervento chirurgico, la terapia ormonale, i farmaci biologici, l’immunoterapia, la chemioterapia e la radioterapia sono le tecniche più utilizzate per debellare il cancro.
I dati sui malati oncologici in Italia mettono in luce forti differenze in termini di mortalità tra il Nord e il Sud, infatti, al Nord dove vi è un numero di malati superiore vi è un tasso di sopravvivenza maggiore rispetto al Sud e questo dipende soprattutto dalla bassa quantità di strutture specialistiche presenti nel Meridione. La Campania risulta il Paese con mortalità superiore in Italia invece Trento e Bolzano risultano i Paesi con maggiore sopravvivenza, a livello europeo è l’Ungheria a registrare il tasso più elevato di morti di tumore.

Loading...