Candidato Forza Nuova arrestato per violenza sessuale

images-2

Un infermiere romano,vicino a Forza Nuova, è stato arrestato per violenza sessuale ai danni di una turista straniera.

Armando Renzitelli, questo il nome, classe ’78, non sarebbe nuovo a fatti del genere: infatti è stato già rinviato a giudizio per un reato analogo accaduto nel 2009.

Loading...

Ed ora sembra riprovarci.

Secondo il racconto della turista 23enne, ricoverata la notte del 5 luglio scorso al Fatebenefratelli di Roma, Renzitelli l’avrebbe legata al letto e poi molestata quando era ancora priva di sensi. La ragazza infatti si sarebbe svegliata trovandosi faccia a faccia col suo aggressore e non sarebbe riuscita a sottrarsi alla violenza.

La denuncia tempestiva della giovane, e il precedente rinvio a giudizio del Renzitelli, hanno portato subito gli inquirenti sulle tracce dell’infermiere, ora ai domiciliari.

Ma ovviamente il “bello” deve ancora venire.

Renzitelli infatti nel 2013 si è candidato alla Camera tra le liste di Forza Nuova, partito di estrema destra e forte sostenitore della politica dal basso. Renzitelli infatti durante la sua campagna elettorale non dimenticava mai di ricordare che era un semplice infermiere, “non un politico di quelli che rubano”.

Inoltre calcava la mano sull’identità cristiana, la salvaguardia della famiglia tradizionale e della Patria (che ricorda molto il motto “Dio, Patria, Famiglia” tanto caro ai nostalgici del Ventennio)

Ed allora Renzitelli, da bravo nostalgico-conservatore-patriottico, ha pensato bene di essere coerente e di non toccare nè Patria (la ragazza violentata è straniera), nè Famiglia (mica gli è parente).

Adesso chi penserà alle tanto minacciate radici cristiane?
Per fortuna non lui.

Potrebbero interessarti anche

Comments are closed.