È morta Gabe Grunewald, simbolo della lotta al cancro

Donna guerriera, ha lottato fino alla fine contro il cancro

Gabe Grunewald ci ha lasciato, é morta. La donna che da 10 lunghi anni lottava contro un tumore é spirata a soli 32 anni. Era una stella dell’atletica, campionessa statunitense nei 3.000 metri indoor 2014. Nel 2016 sembrava aver sconfitto il tumore che poi si é ripresentato ancora più aggressivo.

É stato il marito Justin a darne l’annuncio martedì sera, se ne è andata la mia migliore amica, ispirazione, eroina. Gabe aveva motivato i runner di tutto il mondo con la sua battaglia contro il cancro.

Gli ultimi desideri di Gabe prima di morire

Pochi giorni fa il marito aveva chiesto a chiunque la conosceva, amici parenti e anche ai fans della giovane, di supportarla con messaggi prima che andasse in Paradiso. Aleggiava la consapevolezza che ormai restava poco da vivere a Gabe, e di donarle tutto l’amore possibile nelle sue ultime ore di vita terrena.

View this post on Instagram

Gonna need you guys to send me some extra #Brave vibes tonight as I am so, so very bummed that I won’t be able to make it to the @bravelikegabe 5k tomorrow — because I am in the hospital with an infection and need a procedure done bright & early in the AM. Literally the worst timing ever but I’m working with an all-star crew of friends, family, sponsors, and the ACCRF to make sure it’s a great race in St. Paul. . It’s not lost on me that maybe this is one of the most poignant ways to show just how critical research is. Cancer is nothing if not incredibly inconvenient and we need more options. I wish I didn’t have to show it in this way because there’s so many people I’d love to meet and catch up with tomorrow (including my grandma who I don’t see very often ❤️). . But I’m gonna be brave and fight these fevers and hopefully the procedure will help me out big time. 🙏 Prayers very much welcome. . Have a heck of a time out there and celebrate what you’ve helped support and accomplish through the research grant! So overwhelmed by the love and I can’t wait to hear the recap. ❤️ #bravelikegabe5k #bebrave #rarecancerresearch

A post shared by gabriele anderson grunewald (@gigrunewald) on

Justin, il 2 giugno lo aveva considerato come uno dei giorni più belli della sua vita perché Gabe era ancora viva e al suo fianco, nonostante avesse dei valori medici fuori norma.

Oggi la guerriera ci ha lasciati tutti soli, ma con uno dei più grandi messaggi di non arrenderci mai.

Iweblab