Esperienza da incubo in una pizzeria a taglio

Pizzeria da incubo?

Vi racconto una delle più brutte esperienze della mia vita.

Esperienza da incubo in una pizzeria a taglio

Pensavo di avere visto tutto ed invece come si suol dire, al peggio non c’è mai fine. L’esperienza che sto per raccontarvi nasce da un’indagine che ho voluto svolgere. L’indagine riguarda l’alimentazione e quanto questa ricopra un ruolo rilevante per la salute. Ma siamo sicuri che ciò che mangiamo è di ottima qualità? In particolare quando ci vien voglia di andare a mangiare qualcosa in pizzeria? Ed è da una pizzeria che parte la mia indagine “da incubo”.

Esperienza da incubo in una pizzeria a taglio

La pizzeria di cui vi parlerò si trova nel mio paese. Per motivi di privacy non posso menzionare il nome. Lunedì scorso mi sono camuffato, per una sera, da aspirante banconista di una pizzeria a taglio. Così all’ora di apertura, le 16:30 mi sono recato sul posto. La pizzeria vende anche polli arrosto. Così mi è stato chiesto di prendere dal frigorifero uno scatolo di cartone. L’ho aperto e al proprio interno vi erano tanti polli congelati e stracongelati. Una volta conditi con le spezie venivano poi inseriti nel forno. Una volta cotti, però, l’amara scoperta. I polli, all’interno, erano di colore nero. A voi libero pensiero. Ma non è finita certo qui.

Loading...

Passiamo ora al campo rosticceria. Già perché è cosa usuale che la pizzeria sia anche rosticceria. Ebbene, la rosticceria comprende la frittura. Già di per sé la frittura fa male e molti medici consigliano di evitarla. Se poi, il tutto viene fritto in olio nero, con resti di bruciatura, il danno diventa irreversibile. Penserete stia scherzando ed invece no. E’ la pura realtà. Cibo spazzatura che viene venduto low-cost, all’insegna del risparmio. Risparmio che risulta più importante della salute.

Parliamo poi della pizza. Un capitolo alquanto triste per me che sono ghiotto di pizza. Intere teglie di pizza cucinata giorni prima e poi semplicemente riscaldata nel forno elettrico. Infine, venduta e spacciata come appena fatta. Risultato: pizza inodore ed insapore.

A fine serata disgustato per tutto ciò che i miei occhi avevano visto, sono andato via. A voi l’ardua sentenza.

 

 

Roby Contarino
Scrittore, poeta, autore di canzoni, blogger, social media manager. Gestisce un blog personale "Ad esempio a me piace scrivere". Collabora oltre che con Quotidian Post anche con CalcioNow, Spynews e Supernews. Ha pubblicato tre romanzi (Un amore, un destino; Come dentro una Bottiglia; All'ombra dell'ultimo sole". A dicembre uscirà il suo nuovo romanzo "Il Pianista e la bambina: vita sopra le righe".
Potrebbero interessarti anche