Il Faraone vola a Montecarlo

EL SHAARAWY

Oggi sarà l’ultimo giorno in maglia rossonera per Stephan El Shaarawy.

Il Faraone, così viene chiamato l’italo-egiziano, lascerà oggi il ritiro del Milan per raggiungere il Monaco, dove inizierà la sua nuova avventura francese, con quadriennale da tre milioni a stagione. Un altro ragazzo italiano che emigra in questi giorni, dopo Angelo Ogbonna a Londra con il West Ham e Matteo Darmian (a breve l’ufficialità) al Manchester United, e che potrebbe essere seguito da Mattia Destro, il quale potrebbe raggiungerlo proprio a Montecarlo o andare con l’italo-nigeriano nella Capitale inglese.

Loading...

Tutto finito, perfezionato: El Shaarawy, domani, sarà nel Principato per la firma e lunedì per le visite mediche. Il Monaco verserà nelle casse del Milan 16 milioni di euro, per un prestito con diritto di riscatto: e pensare che, due anni fa, i rossoneri rifiutarono un’offerta tre volte maggiore per il Faraone da parte del Manchester City… Una svalutazione dovuta a infortuni vari e a uno scarso utilizzo in campo, sia con Seedorf che con Inzaghi.

22 anni e classe da vendere, ma molta sfortuna: con queste parole si può riassumere la carriera rossonera di El Shaarawy. La sua avventura al Milan si chiude così, dopo quattro anni. Era il 2011 quando, fresco di finale playoff con il Padova, i rossoneri di Allegri lo acquistarono. Ha reso al meglio solo nella prima stagione milanista, calando, per i motivi già detti, dal 2012 fino a oggi: un peccato per un talento vero come Stephan, troppo spesso incompreso e lasciato ai margini da allenatori che non hanno saputo sfruttare a pieno il suo potenziale. Il suo bottino rossonerio è di 21 gol in quattro anni, troppo poco per uno come lui. Ora, al Monaco, si spera possa riprendersi a pieno. In bocca al lupo, Faraone!

Stefano Malvicini