India: encefalite da litchi uccide 31 bambini e decine sono gravi

Oltre 40 bambini si trovano in terapia intensiva

Sarebbero 31 i bambini morti in India a seguito di una grave forma di encefalite. I decessi sono stati segnalati da due ospedali nel distretto di Muzaffarpur, nello stato del Bihar, famoso per i suoi lussureggianti frutteti di litchi.

Tutti i bambini hanno mostrato sintomi di sindrome acuta da encefalite (AES)

Lo ha confermato il funzionario sanitario Ashok Kumar Singh, aggiungendo che la maggior parte dei bambini ha avuto un’improvvisa perdita di glucosio nel sangue.

Altri 40 bambini con gli stessi sintomi sono attualmente trattati in unità di terapia intensiva.

“Stiamo facendo del nostro meglio per salvarli”, ha dichiarato SP Singh, responsabile medico capo del Sri Krishna Medical College and Hospital.

I focolai della malattia si verificano ogni anno durante i mesi estivi a Muzaffarpur e nei distretti limitrofi. Coincidono con la stagione dei lychee. Nel 2014 si registrò un record di morti esattamente 150.

I litchi potrebbero contenere una sostanza tossica

Nel 2015, i ricercatori statunitensi hanno affermato che l’encefalite potrebbe essere collegata a una sostanza tossica trovata nei frutti esotici. Altri casi di focolai di malattie neurologiche sono state osservate anche nelle regioni di coltivazione di lychee del Bangladesh e del Vietnam.

Lorita Russo
Sono l'Amministratrice e Responsabile Marketing di Quotidianpost
Potrebbero interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here