Isis: Rivelazioni shock ”è una costola di al Qaida figlia della Cia”

nn_05ami_isis_140819.nbcnews-video-reststate-480

Non si tratta di esecuzioni animalesche e truci del raccapricciante tagliagole islamico, ma bensì delle sottili trame che legano Usa e integralisti islamici nell’atto di nascita dell’Isis.
Trame svelate e raccontate nell’ intervista rilasciata da un ex ufficiale Kenneth O’ Keefe   alla rivista the Press: ” Lo Stato Islamico è la creazione di un mostro, di un Frankenstein creato da noi statunitensi, in realtà tutti questi miliziani sono una nuova veste ribattezzata di Al Qaeda, che di sicuro non è niente più che una creazione della CIA”.

L’ufficiale in questione concorda con molti analisti nell’affermare che tutto questo sarebbe stato fatto per rovesciare il regime di Assad in Siria e che non farà altro che distruggere chiunque vi partecipi. Ma facciamo il punto della situazione cercando di capire l’entità dell’Isis, ripercorrerendo alcune tappe fondamentali della storia degli ultimi vent’anni del Medioriente.

Loading...

Cosa è l’Isis:
L’Isis: è un’organizzazione molto particolare che definisce se stessa come “stato” e non come “gruppo”. Usa metodi a tal punto violenti da indurre Al Qaida a è prenderne le distanze. Amministra autonomamente un territorio esteso tra Iraq e Siria pari al Belgio, ricavando dalle risorse petrolifere necessarie per sopravvivere. Auspica e teorizza oltre che una guerra contro l’Occidente, una interna all’Islam, si propone l’istituzione di un califfato non si sa bene dove, in vista di un islamizzazione del mondo.

Al Qaida: era nata negli anni ‘90 in pieno clima guerra del golfo, sull’idea di sviluppare una specie di legione straniera sunnita, che avrebbe dovuto difendere i territori abitati dai musulmani dall’occupazione occidentale.
Il movimento di Alzaqawi: Nel 2000 Azaqawi fonda un movimento islamico che a differenza di Al Qaida teorizza un califfato esclusivamente sunnita, nel 2007 succede Al baghadadi che dopo una prima fase di indebolimento riesce a rafforzarsi militarmente, grazie al recupero di diversi detenuti nelle carceri irachene.
La guerra in Siria e la nascita dell’Isis: L’isis funziona come uno stato, raccoglie soldi dalle popolazioni locali, analogamente a una comune riscossione tributaria, e si è dotata di un piano finanziario che prevede lo sfruttamento delle risorse petrolifere. E’difficile per l’Isis allargarsi verso L’iran , vista la maggioranza sciita, più probabile l’occupazione di territori iracheni.
L’organizzazione terrorista, quindi, sarebbe una sorta di cancro, una cellula nata in seno alla Cia, ora fuori controllo e impazzita. Nel frattempo lo stato Islamico si espande anche in Egitto, con la nascita risalente a tre giorni fa di un gruppo gemello, che promette lo stermini dei cristiani in Medio Oriente. E dato che il nemico numero uno del mondo occidentale è figlio di uno dei suoi organismi principali come la Cia, in seno a questa guerra nascerà , forse, qualche nuovo potenziale cancro? Sarebbe il caso di rifletterci su’

Potrebbero interessarti anche