La chiave di Sara

Immagine 24

Inutile fare una classifica delle migliori interpretazioni della affascinante Kristin, ma qui è superlativa. Lei riesce ad esprimere tutto il dolore della storia, della sofferenza e dell’impegno per arrivare alla verità e dare giusta memoria ad una bella e dolorosa vicenda. Lo conoscete, vi farà piacere rivederlo. Non lo conoscete? Ah, bisogna recuperarlo! Ovviamente una nomination per Kristin.

21.00 – Sky Passion (308)
LA CHIAVE DI SARA
Elle s’appelait Sarah, Francia 2010, dramma, do Gilles Paquet-Brenner
Kristin Scott Thomas: Julia Jarmond
Mélusine Mayance: Sarah Starzynski
Niels Arestrup: Jules Dufaure
Frédéric Pierrot: Bertrand Tezac
Michel Duchaussoy: Édouard Tezac
Aidan Quinn: William Rainsferd
George Birt: Richard Rainsferd
Joanna Merlin: sig.ra Rainsferd
Gisèle Casadesus: Mamè
Natasha Mashkevich: Mrs. Starzynski
Arben Bajraktaraj: Mr. Starzynski
Dominique Frot: Genevieve Dufaure
Paul Mercier: Michel Starzynski

Loading...

La notte del 16 luglio 1942 gli ebrei parigini vengono arrestati e ammassati al Velodromo d’Hiver, prima di essere deportati nei campi di concentramento. Sara ha solo dieci anni ma, al sentore dell’arrivo della gendarmeria, rinchiude il fratello minore nell’armadio della camera da letto, promettendogli che un giorno tornerà a riabbracciarlo. Sessant’anni dopo, la giornalista di origini americane Julia, trapiantata in Francia da più di vent’anni, riceve l’incarico di realizzare un reportage sul vergognoso rastrellamento, che la conduce a un’inquietante scoperta: la casa in cui andrà ad abitare con il marito è la stessa in cui viveva proprio la famiglia di Sara. Convinta che la bimba sia sopravvissuta allo sterminio nazista, si mette sulle sue tracce, arrivando a cambiare prospettiva sulla nazione che l’ha adottata e su tutta la sua intera esistenza.