Lizzano – Arrestato 32enne

    Il comunicato dei Carabinieri 

    I militari della Stazione dei Carabinieri di Lizzano hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di inosservanza degli obblighi derivanti dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale (la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza è una misura di prevenzione regolata dal decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159 e successive modifiche.

    Essa si applica ai soggetti che vengono ritenuti pericolosi per la sicurezza e per la pubblica moralità ed, in particolare, a quei soggetti che, sulla base di elementi di fatto:

    – debbano ritenersi abitualmente dediti a traffici delittuosi;

    Loading...

    – si sospetta vivano abitualmente, per la condotta ed il tenore di vita, anche in parte, con i proventi di attività delittuose;

    – siano sospettati di essere dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica) di Pubblica Sicurezza con obbligo di Soggiorno, alla quale era sottoposto, P.U. 32enne pregiudicato del luogo.

    I militari della Stazione di Lizzano, durante i persistenti controlli, hanno accertato che il 32enne si era allontanato dal domicilio senza alcuna autorizzazione; nonostante fosse sottoposto a provvedimenti restrittivi della libertà personale

    La notte scorsa, alle ore 01.45, i militari operanti, durante un mirato servizio finalizzato al controllo delle persone sottoposte a provvedimenti restrittivi della libertà personale, hanno accertato che il 32enne, senza alcuna autorizzazione, si era arbitrariamente allontanato da casa.

    Le ricerche hanno ricondotto i militari presso l’abitazione del pregiudicato che, nel contempo, vi era ritornato a distanza di alcune ore

    Le immediate ricerche consentivano ai Carabinieri di rintracciare l’uomo, solo dopo e, più precisamente, alle successive ore 04.50, mentre, lo stesso 32enne pregiudicato del loco, si trovava all’interno della propria abitazione.

    La scoperta dei Carabinieri dopo averlo sottoposto a perquisizione personale e domiciliare

    Il 32enne, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, veniva, altresì,  trovato in possesso di un involucro termosaldato contenente, complessivamente, grammi 0,5 di sostanza stupefacente del tipo cocaina.

    Le conseguenti prescrizioni imposte relative alla misura alla quale era sottoposto, l’arresto e la segnalazione alla Prefettura della provincia ionica, poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente (oltre che come assuntore della suddetta sostanza)

    Il P.U., dichiarato in stato di arresto per aver violato le prescrizioni imposte dalla misura a cui era sottoposto – come dianzi menzionato – al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G., veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto e, al contempo, segnalato alla Prefettura di Taranto quale assuntore di sostanze stupefacenti.

    Potrebbero interessarti anche