Nomination per Bill Gates alla secchiata ghiacciata di beneficenza

facebook

Il creatore di Facebook, Mark Zuckerberg, sfida il fondatore di Microsoft, Bill Gates, all’Ice Bucket Challenge.

Quella della “Nomination” è una moda che impazza sui social network già da diverso tempo.

Per noia o per voglia di misurare i propri limiti, per il gusto della sfida o del pericolo o per mostrare agli altri la propria cultura letteraria, la nomination fino ad ora è stato solo un gioco, senza alcun’altra finalità.

Loading...

Si è iniziato con la Nek Nomination, che ha visto la morte di 5 giovani, poi si è passati alla Book Nomination, più sana e culturalmente elevata, ma adesso impazza sui social una Nomination di beneficenza, Ice Bucket Challenge o Sfida del secchio di Ghiaccio.

Questa nomination, voluta dalla ALS Association, Associazione che combatte la sclerosi laterale amiotrofica (sla), è stata accolta da molti personaggi illustri dell’USA.

Justin Timberlake, Dick Costolo, ma ancora Mark Zuckerberg, sfidato dal dal governatore del New Jersey, Chris Christie, ha a sua volta nominato i colleghi ed amici Bill Gates, fondatore della Microsoft, Sheryl Sandberg, direttore operativo di Facebook, e Reed Hastings, numero uno di Netflix.

Queste le parole di Zuckerberg su facebook “Yesterday, Governor Chris Christie challenged me to do the ALS Ice Bucket Challenge. I accepted his challenge, and now I’m challenging Bill Gates, Sheryl Sandberg and Reed Hastings next.”

La sfida si svolge ponendosi, entro le 24 h dalla ricevuta nomination, dinnanzi ad una telecamera e riprendersi mentre ci si rovescia addosso un secchio d’acqua ghiacciata.

Rispondere alla sfida dovrebbe esonerare dalla donazione di 100 dollari all’associazione ALS, ma ovviamente gli illustri personaggi, nonostante abbiano accettato la sfida, non si sono rifiutati di mettere mano ai loro portafogli.

Da luglio ad oggi sono state già raccolte donazioni pari a 4 milioni di dollari. 

La catena di beneficenza è arrivata anche in Italia, dove si stimano almeno 3.500 malati e 1.000 nuovi casi all’anno. A superare la prova dell’acqua gelata è stato l’attaccante della Fiorentina e della nazionale Giuseppe Rossi.

Sembra, però, che il presidente degli  Stati Uniti, Barack Obama, abbia rifiutato di versarsi addosso l’acqua ghiacciata, preferendo fare direttamente una cospicua donazione.

La sfida di Zuckerberg a Bill Gates

[youtube XS6ysDFTbLU nolink]
A volte forse ... un po’ sopra le righe, ma questa caratteristica mi permette di adattarmi alle situazioni più varie. Sono Carmela Giordano, ma preferisco essere chiamata Carmen, ormai è tutta la vita che mi presento così e a volte mi sbagliano anche i documenti, ma non fa niente, si correggono. Nel 2001 mi laureo il psicologia presso l’ateneo di Urbino. Il lavoro di tesi mi porta ad avvicinarmi ad un mondo “senza parole” fatto di sensazioni, ad un mondo dove … “non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi” (da Il piccolo principe). Divento insegnante di massaggio infantile e socia dell’AIMI, Associazione Italiana Massaggio Infantile. Negli anni, conseguo altre certificazioni, perfezionamenti e specializzazioni. Con la tesi di specializzazione, discussa nel novembre del 2008, riesco ad unire le due passioni della vita: il teatro, con lo studio del "Metodo Stanislavskij" e la psicologia, con l’ottica Funzionale. Nel tempo mi sono occupata di tanti ambiti diversi: clinica, formazione, psicodiagnosi, marketing ed organizzazione di eventi, editoria ed altro.