Quarto bronzo per l’Italia alle Olimpiadi Invernali !

Dominik Windisch, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Lisa Vittozzi vincono in squadra nella staffetta mista del Biathlon

Siamo all’ottava medaglia azzurra vinta ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang.

I ragazzi del Biathlon reggono la tensione della gara, non cedono allo stress emotivo. Uniti, insieme,  Dominik Windisch, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Lisa Vittozzi, nella staffetta mista portano i loro sci a conquistare il bronzo. Gli azzurri confermano il risultato ottenuto quattro anni fa a Sochi nella stessa disciplina.

Si lamenta la Germania senza riscontro positivo da parte della giuria. La corsia non è stata invasa, il ricorso dei tedeschi viene respinto. Il cambio da parte dell’italiano c’è stato, ma era legittimo. Prima di decretarlo passano venti minuti, un’attesa non da poco conto per gli atleti e quanti li seguivano.

Grandi nella prova atletica sciando, non altrettanto con i tiri al poligono, ne sbagliano vari (peccato). Passano dal silenzio del bosco, dentro cui è stata segnata la serpentina del percorso, all’esultanza dei tifosi davanti ai bersagli. Non è rumore per le loro orecchie, è forza trasmessa dai chi li incita a continuare senza demoralizzarsi. sempre credendoci sino alla fine.

Loading...

Molto concentrati e determinati a dare il massimo, hanno regalato al pubblico uno spettacolo olimpionico meritevole di apprezzamento. Sono rimasti contenti i tecnici che li allenano. Non si lamentano gli appassionati, nonostante la possibilità di fare meglio ci fosse. Il team dello sci di fondo ha lottato e ce l’han fatta di nuovo, pur non migliorando. Le soddisfazioni ci sono, la preparazione si vede, il lavoro è stato dimostrato. Manca solo quel piccolo “quid” in più che fa la differenza per salire sul primo e il secondo gradino del podio.