Roma: firmata la pre-intesa sul salario accessorio dei dipendenti capitolini

int

Dopo circa 24 ore di trattativa e lunghi mesi di proteste si è giunti ad un accordo: nuovo contratto per il salario accessorio dei dipendenti di Roma Capitale.

Così Cgil, Cisl e Uil hanno firmato questa mattina l’atto, dando il proprio consenso alle variazioni volute dal Sindaco della città, Ignazio Marino, e siglate dal Vicesindaco, Luigi Nierin (che vedete nella foto in alto). Usb, Diccap e Csa sono, invece, rimasti fermi sulle loro posizioni e hanno deciso di non voler apporre la loro firma sul documento.

Loading...

Dall’Amministrazione capitolina fanno sapere che il contratto decentrato sarà un’ottima occasione per l’intera cittadinanza, dal momento che consentirà ai lavoratori stessi di poter avere molte certezze in più rispetto alla propria professione e alla propria carriera e, allo stesso tempo, permetterà anche a tutti di poter usufruire di servizi all’avanguardia, dei quali da tempo i romani rivendicano la necessità.

Ora, superato l’aspetto maggiormente burocratico, connesso all’intesa ed all’accettazione dell’accordo da parte di tutti gli attori coinvolti, non rimane altro che aspettare la sua piena attuazione e verificare se effettivamente la città potrà giovarne.