Roma si prepara al Giubileo con i 4 “Cammini sacri”

 

int

Iniziano i preparativi per il Giubileo, così sono stati presentati in Campidoglio, dal Sindaco Ignazio Marino, dall’assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci, da mons. Liberio Andreatta, vicepresidente dell’Opera Romana Pellegrinaggi, e dal presidente del Municipio I, Sabrina Alfonsi, i  cammini giubilari.

Loading...

Si tratta di specifici percorsi, che andranno dalla Basilica di San Giovanni in Laterano a Castel Sant’Angelo, da Santa Maria Maggiore a Piazza Navona, accompagnando i turisti ed i fedeli alla scoperta dei luoghi sacri della Capitale.

Si chiamano Cammini della Via Papale, Cammino del Pellegrino Cammino Mariano.

Il primo e secondo percorso è quello del “Cammino Papale“, che mette in comunicazione la Basilica di San Giovanni in Laterano con la Basilica di San Pietro e viceversa, passando attraverso via dei SS. Quattro, il Colosseo, via dei Fori Imperiali e, per ultimo, il Carcere Mamertino. Da qui, prosegue, quindi, fino al Campidoglio per arrivare a Castel Sant’Angelo e, infine, a San Pietro con due possibilità: una che passa da via dei Banchi Nuovi (Chiesa Santa Maria in Vallicella) e l’altra per via dei Coronari (Chiesa San Salvatore in Lauro).

dentIl terzo percorso è quello del “Cammino del Pellegrino“, che prende avvio dalla Basilica di San Giovanni in Laterano e termina, poi, alla Basilica di San Pietro e viceversa, attraversando via di San Paolo alla Regola, piazza e chiesa della SS. Trinità dei Pellegrini, via Giulia, San Giovanni dei Fiorentini, Castel Sant’Angelo, San Pietro.

Il quarto ed ultimo cammino è il “Cammino Mariano“, che parte dalla Basilica di Santa Maria Maggiore ed arriva alla Basilica di San Pietro e viceversa, attraversando via Urbana, via Madonna ai Monti, via Tor dei Conti e via dei Fori Imperiali, fino al Carcere Mamertino. A questo punto incrocia il primo e secondo itinerario nella loro parte comune fino a piazza Navona dove questi poi si dividono per confluire alla Basilica di San Pietro.

Questi quattro itinerari consentiranno ai pellegrini e ai turisti di visitare le tre chiese giubilari di San Salvatore in Lauro, Santa Maria in Vallicella (Chiesa Nuova) e San Giovanni Battista dei Fiorentini.

Il Sindaco ha, poi, annunciato che il campidoglio sta prevedendo la costruzione anche di itinerari ciclo-pedonali per consentire la visita della Capitale in bicicletta.

Il Giubileo entra quindi nella sua fase operativa. Sono tantissimi i lavori da fare se Roma vuole rendersi davvero pronta ad accogliere le migliaia di persone che confluiranno qui nei prossimi mesi ed il tempo stringe.