Ue, Italia terz’ultima per tempi processi

Ue, Italia terz'ultima per tempi processi

Niente da fare: non siamo primi neppure nel peggio. Un rapporto emanato oggi da Bruxelles mette l’Italia al terzo posto in Europa per quanto riguarda la lunghezza dei processi. Da un punto di vista alternativo, si può dire che sia stata messa al terz’ultimo posto della classifica per la brevità dei processi. Fate voi. Fatto sta che i dati sono allarmanti: nell’anno preso in esame, il 2013, la durata media dei procedimenti penali ammontava a 608 giorni. Una cifra superata a quanto pare solo da due piccoli stati come Cipro e Malta. Il dato più allarmante viene però dal confronto con gli anni precedenti perché dal 2010 al 2013 questa tendenza è andata sempre più crescendo. Un fatto positivo viene d’altra parte riconosciuto all’Italia nell’aumento della presenza femminile tra i giudici di Cassazione: un 15% in più tra il 2007 e il 2014. Dobbiamo sperare che qualche misogino non metta i due dati in relazione tra loro.

Loading...
Nato nel 1986 a Carate Brianza (MB) ma cresciuto in Sicilia. Ha studiato Editoria e Scrittura alla Sapienza di Roma laureandosi con una tesi dedicata al giornalismo culturale de 'la Repubblica'. Coltiva molti interessi fra cultura, politica e sport. Crede nel valore del libero confronto fra idee e mette tutto il suo impegno nel sostenerlo.