Yoga per bambini, benefici

Una pratica utile e divertente

Lo Yoga per bambini è un’attività che ultimamente sta avendo un grande successo. Aiuta i più piccoli a crescere con un maggiore equilibrio e con una nuova armonia, sia dal punto di vista fisico che emotivo. Inoltre è un modo per socializzare in un ambiente giocoso e molto piacevole. Il bambino, attraverso la pratica dello Yoga, prende maggiore consapevolezza del proprio corpo, dell’importanza di un respiro corretto e di avere rispetto per sé stesso e per il mondo attorno a sé.

La pratica dello Yoga per i più piccoli

Lo Yoga per bambini è diverso da quello per adulti. Per i bambini la lezione di Yoga deve essere innanzitutto un momento ludico e le varie posizioni (Asana), devono essere adatte alla loro età.
Normalmente una lezione di Yoga per bambini inserisce giochi di coppie, di squadra e Asana scelte appositamente per i più piccoli, cioè che siano adatte alla loro fase di sviluppo fisico. Possono anche essere inseriti l’ascolto di musica rilassante, canti, danze e racconti di storie dedicate ad argomenti come l’amicizia, il rispetto dell’ambiente, l’arte, le emozioni ecc.
Alcuni insegnanti inseriscono nella lezione anche la colorazione di mandala.
La durata di una lezione di Yoga per bambini può durare da 30 a 90 minuti, a seconda dell’età dei partecipanti.
Le Asana sono presentate in modo giocoso e, alla fine della lezione, si pratica il rilassamento e una breve meditazione.

I benefici dello Yoga per bambini

Seguire un corso di Yoga per bambini è fonte di molteplici benefici. Lo Yoga aiuta a riportare un equilibrio tra gli impegni, il divertimento e il relax. Migliora l’elasticità, la flessibilità, la forza, la coordinazione e l’equilibrio. Oltre che allo sviluppo di una maggiore consapevolezza del proprio corpo. Migliora la concentrazione, la libertà di espressione, la consapevolezza del respiro, l’espressione delle proprie emozioni, riduce lo stress e l’aggressività.

Dove si partica lo Yoga per bambini

Si può praticare Yoga per bambini nei centri specializzati o in alcune scuole primarie e secondarie, dove hanno introdotto lo Yoga tra le ore di lezione o nel pomeriggio. È comunque sempre necessario assicurarsi che gli insegnanti siano qualificati.

Potrebbero interessarti anche