14enne ricatta coetaneo con foto e video intimi

Catania. Un 14enne ricatta un suo coetaneo, utilizzando un profilo social fake, per farsi inviare altro materiale intimo minacciandolo di diffondere quello già in suo possesso

Catania. Un caso di pedopornografia tra minori. I protagonisti infatti sono due 14enni.

Uno dei due, servendosi di un profilo social falso per nascondere la sua vera identità, contatta online un coetaneo (che conosce) e riesce a farsi inviare da quest’ultimo immagini e video intimi.

- Advertisement -

Una volta entrato in possesso di un pò di materiale, il 14enne dal profilo fake comincia a ricattare l’altro ragazzino scrivendogli che se non gli invierà altre foto o altri video analoghi, comincerà a diffondere nel web quanto già in suo possesso.

Il ragazzino minacciato, dopo un primo tentennamento, ne parla con i genitori e poi insieme a loro sporge denuncia alla Polizia Postale. A questo punto scattano le indagini che vengono svolte dal centro operativo per la sicurezza cibernetica della Polizia Postale di Catania con il coordinamento della Procura della Repubblica di Catania – sezione minorenni.

- Advertisement -

Nel giro di breve la polizia postale è riuscita a risalire all’indirizzo IP corrispondente al falso profilo e il Pubblico Ministero ha emesso l’ordine di perquisizione.

Al 14enne-ricattatore sono stati sequestrai diversi dispositivi elettronici: Pc, tablet, smartphone. L’analisi del contenuto degli stessi ha confermato agli agenti la colpevolezza del 14enne.

- Advertisement -

La Polizia Postale ha dichiarato che questo tipo di reato ha lo scopo di realizzare ‘deep fake’ ovvero foto e video generati dall’intelligenza artificiale che sono in grado di passare per autentici.

Elisabetta Beretta
Elisabetta Beretta
Ho un diploma di Perito Aziendale e Corrispondente in lingue estere e un background da studio commercialista, dove ho lavorato per 27 anni in Italia occupandomi di dichiarazioni dei redditi, bilanci ed ero la responsabile finanziaria dello studio. Ma ho sempre amato scrivere. Nel 2021 ho cominciato a predisporre contenuti di vario genere come ghostwriter. Nel 2022 ho deciso di avere bisogno di un cambiamento radicale: mi sono licenziata e sono partita per l’Andalusia dove sono attualmente residente.